Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fare Grosseto: «Per Marina servono bus navetta e i parcheggi delle colonie»

MARINA DI GROSSETO – «Non si può stravolgere la viabilità di Marina d’estate. Togliere dall’oggi al domani quasi trecento posti auto in pineta è una decisione molto difficile da far accettare». A parlare è Amedeo Gabbrielli, presidente di Fare Grosseto. «Ne sono derivati enormi disagi per i vacanzieri e per chi “fa impresa”. Operatori che attendono tutto l’anno la buona stagione per mandare avanti la propria attività – prosegue Gabbrielli -.
Che nel periodo estivo da quelle parti ci fossero molte auto era cosa nota a tutti. Da anni. Invece si è intervenuti a luglio, nel boom delle presenze. Insomma, di solito prima si cercano soluzioni adeguate e solo dopo s’impongono divieti. Non il contrario».

«Ma questo, ormai, appartiene al passato – prosegue Gabbrielli -.
Ora, dopo le forti e giustificate proteste, iniziamo a intravedere i primi spiragli di luce. L’istituzione del senso unico in via delle Colonie rischia d’intensificare il traffico nella frazione, ma fa guadagnare un’ottantina di posti. Questi, però, non bastano. Ecco perché Fare Grosseto torna a chiedere vengano coinvolti i privati proprietari dei terreni in zona Fiumara. Ovvio, quegli spazi sono distanti dalla spiaggia e occorrerà istituire un servizio bus navetta. 
Infine, oltre agli stalli della colonia di San Rocco – quella deputata alla vela – devono essere lasciati al libero accesso i posti auto delle altre colonie vicine. Servono accordi con i privati, patti per salvare la stagione turistica.
Solo così sarà possibile offrire una soluzione, seppur tampone, ai grossetani e ai tanti vacanzieri che scelgono Marina come meta della loro estate.
Ma attenzione: per il prossimo anno dovremo farci trovare pronti. Perché doversi trovare a stravolgere viabilità e aree di sosta nel bel mezzo della stagione è un danno per tutti. E gli operatori economici del territorio non possono permetterselo».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.