Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primo giorno di saldi in Maremma: shopping in città tra affari e sconti foto

Più informazioni su

di Barbara Farnetani —

GROSSETO – Non ci sono più le file fuori dai negozi, dove si entrava in piccoli gruppi, ma i saldi di fine stagione non perdono il loro fascino, specie in tempo di crisi, dove si tira la cinghia tutto l’anno rimandando le spese più grosse non a quanso più se ne ha bisogno ma a quando conviene, o, peggio, a quando ci si può permettere.

Erano tanti questa mattina i patiti dello shopping che rimbalzavano da un lato all’altro del Corso Carducci, la via grossetana dello shopping, come palline dentro un flipper alla ricerca dell’affare o per acquistare quel capo visto per tanti mesi in vetrina.

«Non mi sono ancora comprata un costume – afferma una ragazza con in mano un paio di bustine – lo scorso week-end ho rinunciato ad andare al mare con gli amici pur di aspettare gli sconti per gli acquisti».

«Abbiamo aspettato apposta – precisa una signora – lo facciamo sempre, o almeno, lo facciamo negli ultimi anni, specie per i capi invernali che costano sempre un po’ di più, ma anche d’estate, devo prendere due camicie a mio marito, e un paio di sandali in più ai bimbi, in fondo l’estate è appena cominciata e si risparmia anche il 50%. Nei negozi gli sconti ai clienti abituali ci sono già da qualche giorno – prosegue la signora – però a volte è bello anche uscire dalla routine e magari concedersi un capo un po’ più costoso, che a prezzo pieno non compreremmo».

«Se una cosa mi serve me la compro – racconta un ragazzo – non aspetto i saldi, oggi compro il di più, qualche maglietta per il mare, un paio di infradito…». «Il nostro obiettivo sono due abiti da cerimonia – afferma convinta una coppia – un amico si sposa e dobbiamo andare ad un matrimonio in piena estate, e quindi ci serve qualcosa di elegante che faccia figura senza spendere una follia. Un completo leggero, magari di lino per lui, e un vestito per me, oltre a due paia di scarpe. Insomma, il rischio di spendere una fortuna è alto. La ricerca sarà lunga. Se non troviamo nulla a Grosseto ci sposteremo anche a Follonica pur di risparmiare».

«Io ho già acquistato una maglietta, un pareo, un paio di scarpe una borsa e un vestititno per la figlia di mia sorella. Se devo essere sincera non mi serviva nulla di tutto questo ma quando vedo sconti del 40 o 50% non riesco a trattenermi – racconta una donna – il bello del tempo di crisi è che gli sconti partono subito alti, una volta i primi giorni c’era chi aveva il coraggio di metter fuori ribassi del 15%».

Chissà se questi saldi riusciranno a raddrizzare una stagione tra le più nere per il commercio e impedire la chiusura di altri negozi del centro. A vedere il primo giorno, c’è da ben sperare.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.