Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sel Follonica vuole un consiglio comunale aperto per parlare di autostrada

Più informazioni su

FOLLONICA – Consiglio comunale aperto per parlare di Sat. L’idea, lanciata dal consigliere Francesco Aquino, ha raccolto l’adesione del circolo di Follonica di Sel «Da tempo Sinistra Ecologia e Libertà a tutti i livelli, si sta battendo insieme ai comitati di cittadini per mettere in guardia i maremmani dai danni prodotti da un progetto di autostrada che di fatto precluderebbe il diritto alla mobilità e alla sicurezza di tutti i residenti della provincia – afferma Sel -. La discussione su tale progetto ha già raggiunto i banchi del parlamento grazie agli interventi dei nostri parlamentari (On. Marisa Nicchi e Sen. Massimo Cervellini) sarebbe quindi auspicabile che quanto prima si potesse affrontare una discussione nel nuovo consiglio comunale».

«Del resto – prosegue Sel – durante l’incontro dei candidati alle primarie del centro sinistra a Follonica tutti i candidati (Casini, De Luca, Tacconi, Benini ed Ariganello) si espressero in modo negativo a questo progetto di autostrada ribadendo una contrarietà di fondo al progetto, oggi che Benini è diventato sindaco di Follonica ci auspichiamo che si proceda ad una veloce convocazione di un consiglio comunale aperto. Ci fa molto piacere – conclude SEL Follonica – che anche nel PD sia iniziata una discussione critica su un progetto profondamente sbagliato che sottrae una infrastruttura pubblica pagata dai cittadini regalandola di fatto a dei privati».

«Oltre a Follonica – aggiunge il coordinatore provinciale di SEL Marco Sabatini – ci auguriamo che tutti i consigli dei comuni della provincia di Grosseto, soprattutto quelli direttamente interessati all’autostrada, tornino a discutere del progetto della SAT alla luce di tutte le questioni emerse in questi anni, questioni che non hanno fino ad oggi trovato attenti interlocutori nella Regione e nel Governo ma che avranno ripercussioni fortemente negative sulla vita dei nostri territori e dei cittadini. Nei prossimi giorni con una lettera a tutti i sindaci solleciteremo questa discussione».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.