Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Francesco in Terra Santa”: a Grosseto il libro che racconta la visita del papa

Più informazioni su

GROSSETO – Il volume “Francesco in Terra Santa – 24/26 maggio 2014” è stato presentato questa mattina nella sala consiliare del Comune di Grosseto alla presenza, oltre che di Alfredo De Girolamo (autore del testo insieme ad Enrico Catassi), anche del Sindaco Emilio Bonifazi, del Vescovo Rodolfo Cetoloni e del Caporedattore de Il Tirreno Grosseto, Nicola Stefanini.

Ideato e realizzato con la prefazione del Presidente della Fondazione Giovanni Paolo II per la Terra Santa ed il Medio Oriente, Monsignor Luciano Giovannetti e pubblicato da ETS, tale pubblicazione si propone di raccontare giornalisticamente il viaggio compiuto da Papa Francesco in Terra Santa in occasione del 50° anniversario dell’incontro a Gerusalemme tra Paolo VI e il Patriarca Atenagora.

“Il libro vuole dare una chiave di lettura di un evento storico come il viaggio in Terra Santa di Papa Francesco – ha detto De Girolamo – e si propone di farlo non come testo teologico, bensì semplicemente raccontando giornalisticamente il viaggio attraverso interviste, racconti, gesti, parole e pensieri di colui che si appresta a diventare il Papa più amato della storia”.

“Si tratta di una testimonianza lineare – ha sottolineato il Sindaco Emilio Bonifazi – che ci offre un’immagine chiara di Papa Francesco e del suo impegno quotidiano nell’aprire le porte della Chiesa al dialogo, al confronto e all’amore per gli altri”.

Anche per il Vescovo Rodolfo Cetoloni: “Questo bel libro è una veloce ed intensa raccolta di gesti e parole di Papa Francesco, che hanno animato una nuova speranza in Terra Santa”.

Secondo gli autori del testo, l’idea alla base del libro è infatti quella di mettere in luce la figura di Papa Bergoglio quale personaggio storico in grado di affrontare le tante sfide della nostra epoca in modo diretto. In Giordania incontra i profughi, accarezza i malati, saluta i giovani. Non usa mezzi termini. Colpisce. Smuove. Accende su di sé i riflettori. Ovunque: quando torna come successore di Pietro a Gerusalemme, quando prega in due muri così diversi per significato, quello del Pianto e quello di separazione, quando scende a bagnarsi nelle acque del Giordano, quando cammina nella Spianata delle Moschee, quando celebra Messa a Betlemme, quando entra nel Santo Sepolcro con il Patriarca Bartolomeo, quando visita lo Yad Vashem e bacia le mani  ai sopravvissuti all’Olocausto; quando celebra Messa nel Cenacolo, caso più unico che raro, perché da sempre area aliturgica; oppure quando incontra il presidente palestinese, quello israeliano e la famiglia reale giordana “Quello del 24/26 maggio per Francesco – ha proseguito De Girolamo – è stato un viaggio obbligato, breve, essenziale ma fondamentale per il suo apostolato: non è stato un semplice viaggio ma un pellegrinaggio”. Il racconto di questo pellegrinaggio difficile ed esaltante, fatto per parole e per immagini, è accompagnato dalle testimonianze dello scrittore Abraham Yehoshua, del sindaco di Betlemme Vera Baboun e del rabbino David Rosen.

Il libro – Il volume è uscito sabato 14 giugno in allegato a Il Tirreno in tutte le province della Toscana eccetto Arezzo e Siena e contemporaneamente nelle librerie di Lucca e di tutta Italia. Alfredo De Girolamo manager pubblico, presidente di Confservizi Cispel Toscana; pubblicista e scrittore, nella sua attività divulgativa ha pubblicato i libri Acqua in mente (2012), Servizi Pubblici Locali (2013), Gino Bartali e i Giusti toscani (2014). Enrico Catassi si occupa di progetti di cooperazione allo sviluppo. Ha vissuto a lungo a Gerusalemme rivestendo, per la Toscana, il ruolo di responsabile dell’Ufficio del Sistema Regionale della Cooperazione.  Per ETS gli autori hanno curato i libri: Gerusalemme ultimo viaggio (2009), Kibbutz 3000  (2011), Israele 2013 (2013).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.