Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Geotermia: i cittadini di Travale chiedono tutela ambientale sul rischio inquinamento

MONTIERI – Sono una trentina i cittadini di Travale che hanno deciso di scrivere una lettera al sindaco di Montieri Nicola Verruzzi. Nella lettera si fa riferimento alla tutela ambientale del territorio, visto «il forte inquinamento olfattivo dovuto a idrogeno solforato proveniente dagli impianti geotermici di Travale 3 e Travale 4 di proprietà di Enel Green Power, a causa probabilmente del cattivo funzionamento dell’impianto Amis (abbattimento mercurio e idrogeno solforato)». Una preoccupazione crescente, quindi che serpeggia tra i cittadini, dovuta anche a «la mancanza della centralina mobile di controllo della qualità dell’aria di competenza di Arpat, con relativi dati di controllo pubblicati on line, risalenti al 2007. Di fatto, abbiamo sul territorio una situazione igienico-sanitaria, dal punto di vista ambientale, poco trasparente».

«Possiamo quindi comprendere come le piccole comunità dei comuni amiatini, abbiano sviluppato da tempo sentimenti di repulsione verso tutto ciò che riguarda la geotermia – aggiungono i cittadini -. Chiediamo tutela della salute pubblica e che l’amministrazione comunale di Montieri si faccia interprete delle nostre rimostranze. Chiediamo che Enel e Arpat mostrino maggiore impegno nella risoluzione dei problemi riscontrati».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.