Quantcast

Riduzione di Imu, Tasi e Tari per famiglie e imprese, Limatola “cambia passo” – VIDEO

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=xT-prXYO0lU&w=600]

di Barbara Farnetani —

GROSSETO – “Cambiare passo” a Roccastrada significa «ridurre il peso fiscale su famiglie e imprese». Il sindaco Francesco Limatola ha presentato oggi il cronoprogramma dei primi impegni della nuova giunta con lo slogan #cambiamopasso. Si tratta di un «complesso di azioni importanti destinate a modificare la vita dei cittadini delle famiglie delle associazioni e delle imprese. In questo momento particolare in cui sono in atto tanti cambiamenti».

Bisogna uscire da una stagione in cui i comuni hanno giocato in difesa giustificando il malessere con le politiche di contrazione della spesa pubblica senza la capacità di proporre una politica alternativa. Per questo abbiamo pensato ad un pacchetto di misure per una fiscalità che incida meno su famiglie e imprese. Inatanto si abbasserà la quota pasto nelle scuole da 5.50 a 4.90. La tasi verrà messa al 2.5 per mille, abbiamo poi voluto agevolare le famiglie abbassando di due punti l’Imu per gli immobili in uso gratuito ai familiari, che passa così, assieme alla Tasi all’8.6 per mille. Anche per la tari abbiamo pensato ad agevolazioni per i single (che da noi spesso sono gli anziani) e per chi fa compostaggio domestico».

Limatola parla poi delle imprese per cui prevede «meno costi e agevolazioni per immobili artigianali e commerciali. La riduzione di un punto per IMU +Tasi (8,6 per mille), mentre la Tari, la tassa sui rifiuti sarà azzerata per due anni per le nuove attività artigianali e commerciali oltre alle agevolazion i già in essere».

Limatola parla poi dello sportello polivalente, che accompagnerà cittadini imprese e associazuoni che saranno affiancati da un tutor dedicato che li aiuterà ad avere contributi europei e renderà meno gravosa la burocrazia. Inoltre sempre nell’ottica di vicinanza tra ammi nistrazione e cittadini il comune pensa ad ampliare gli orari degli sposrtelli per fare i documenti e la possibilità, per gli aznioani, di portare il servizio a domicilio. L’impegno è poi quello, due volte al mese, a portare la giunta nelle frazioni per inconrare la gente.

Limatola ha poi parlato di un finanziamento da 400 mial euro dalla regione per il cimitero di Roccatederighi, del nuovo centro di aggregazione ex Arci a Roccastrada, della riapertura del museo del vino e della vite che farà anche da info point turistico.

«Questa amministrazione comunale costerà meno delle precedenti – conclude Limatola – inoltre abbiamo previsto un piano di forte razionalizzazione della spesa andando a concentrare le poche risorse non in mille rivoli, ma in pochi e qualificati obiettivi. Uno di questi è diminuire la tassazione non per tutti ma per chi crea lavoro o per chi investe nel territorio». E per quanto riguarda il Madonnino afferma di aver previsto «una forte azione di marketing, inoltre prevediamo meccanismi di agevolazione fiscale per chi investirà».

Info: www.comune.roccastrada.gr.it

 

Commenti