Cinelli: «I cittadini di Magliano hanno scelto. Nessuno da fuori può imporci la propria volontà»

MAGLIANO IN TOSCANA – «Non c’ è più tempo per pensare al passato i cittadini di Magliano hanno già scelto a suon di preferenze quello che sarà il loro futuro. Una nuova classe dirigente fuori dagli inciuci, fuori da schemi politici preordinati, fuori da lotte clandestine fra correnti e partiti». Così il sindaco di Magliano in Toscana, Diego Cinelli, e la giunta rispondono alle polemiche sulle elezioni che ancora continuano a tenere mbanco. «Magliano va avanti e guarda oltre per costruire qualcosa di importante che possa riaccendere la speranza nei giovani, nelle famiglie, nelle scuole, nei cittadini che devono necessariamente tornare ad avere fiducia nelle istituzioni e nella politica; quella fatta con la P maiuscola con un unico obiettivo che è quello di svolgere quotidianamente un servizio per Magliano. I cittadini del Comune di Magliano in Toscana hanno piena fiducia in questa nuova giunta e noi faremo in tutti i modi che non se ne possano mai pentire».

«A differenza di quanto si sente dire, la giunta è stata formata con la logica di rappresentare tutte le frazioni. E’ vero, Magliano ha due rappresentanti e se avessimo scelto di formare la giunta in base alle preferenze solo Magliano sarebbe stato rappresentato, per questo non abbiamo guardato al risultato dei singoli, bensì al risultato globale – afferma ancora Cinelli -. L’unica figura che è stata scelta in base alle preferenze ottenute è quella del vicesindaco Monica Stefanini, a seguire Enri Maretti per Magliano in Toscana, Michela Ricciardi per Montiano e campagna circostante, Mirella Pastorelli per Pereta e il sindaco Diego Cinelli, per Sant’Andrea ma anche per tutti i cittadini, sia coloro che lo hanno sostenuto, sia per coloro che non lo hanno fatto».

«Ci teniamo a precisare che comunque al di là dei luoghi di nascita o dei luoghi di residenza, tutti quanti, il sindaco, gli assessori e i consiglieri, così come coloro che purtroppo non sono riusciti ad entrare a far parte del consiglio comunale, rappresentano qualsiasi cittadino di qualsiasi frazione del Comune – affermano ancora sindaco e giunta -. Abbiamo cominciato ad amministrare il Comune a partire dal giorno immediatamente successivo ai risultati delle elezioni, il 27 maggio scorso, e da subito abbiamo cercato di essere vicini ai nostri concittadini e di poter venire loro incontro aiutandoli dove possibile. Siamo aperti a qualsiasi tipo di critica, se costruttiva, e di consigli per far si che il nostro territorio possa risorgere e i nostri cittadini possano essere fieri di vivere in questo Comune. La porta del Sindaco è sempre aperta per poter ascoltare e aiutare i cittadini così come quella degli altri componenti del Consiglio, vi ringraziamo per averci sostenuti e come detto inizialmente stiamo lavorando con impegno per tutti voi, per i vostri figli, e per le generazioni future».

«Preghiamo tutti i cittadini di non prestare attenzione alle affermazioni che vengono dette e scritte in questi giorni da persone che, è vero, ci hanno sostenuti e aiutati durante la campagna elettorale e con le quali volevamo avere una costruttiva collaborazione per il bene di tutti, ma che, senza spiegarne il motivo, dopo le elezioni hanno cambiato il loro comportamento, cercando di imporci le loro intenzioni e la loro volontà – conclude Cinelli -. La Lista Civica Magliano Oggi è stata ed è tutt’ora libera di agire e pensare al di fuori di ogni schema e partito politico».

 

 

Commenti