#avventuramondiale: quando in campo scendono i “grossetani”

GROSSETO – E’ un Mondiale affascinante, ricco di sorprese e giocato a temperature a volte impossibili. La kermesse brasiliana però, riserva anche la visione di facce note attraverso il piccolo schermo, soprattutto per i grossetani. E’ il caso di Mauricio Pinilla, convocato con il Cile che questa sera proverà a far fuori i campioni del mondo della Spagna. L’ex attaccante del Grosseto, che in Maremma indossava il numero 51 ed era stato ribattezzato “l’extraterrestre”, è rimasto indelebile nella mente dei grossetani per la magica stagione 2009-2010 che è servita come trampolino di lancio per la seconda parte di carriera, con 24 reti in 24 partite. Pinilla ha già debuttato in questo Mondiale, nella partita di esordio vinta dal Cile contro l’Australia, entrando dalla panchina.

Un destino comune a quello di Ciro Immobile, anche lui entrato a gara in corso nel confronto con l’Inghilterra e transitato da Grosseto prima di approdare alla Nazionale italiana. Quello dell’attaccante azzurro è stato un passaggio in Maremma contraddistinto da alterne fortune nel 2011. Arrivato a gennaio mise insieme 16 presenze e un solo gol realizzato all’Empoli di testa. Sembra passato un secolo e invece sono solo tre anni, ma al di là di tutto rappresenta sempre un pezzetto di Grosseto nel mare magnum della kermesse iridata.

Commenti