Tra deleghe e assessorati ecco la squadra di Cinelli. E c’è anche Bandinelli

MAGLIANO IN TOSCANA – Monica Stefanini vicesindaco e delega al bilancio, Mirella Pastorelli assessore alla cultura, pubblica istruzione, sociale, zootecnia limitatamente alle problematiche dei predatori, Michela Ricciardi assessore ai lavori pubblici, comunicazione, pari opportunità

Enri Marretti assessore politiche giovanili, sport, manifestazioni. È confermata così comeera stata presentata in Consiglio comunale, nonostante qualche polemica, la squadra del neo sindaco di Magliano in Toscana Diego Cinelli.

Cinelli ha voluto coinvolgere anche gli altri consiglieri con delle deleghe: Amanda Vichi, capogruppo, delega alle attività produttive e ambiente, Camilla Mancineschi, delega ai rapporti istituzionali e turismo, Davide Moroni, delega alla caccia e pesca, Maurizio Gonnelli, delega ai rapporti Zona Collecchio e rapporti Parco della Maremma. Fabio Campitelli rappresentante del sindaco su Montiano, Paolo Stefanini rappresentante del sindaco su Maiano Lavacchio, Robin Harry Stampleton rappresentante del sindaco su Pereta, cultura e spettacoli, Serena Piccini, rappresentante del sindaco su Cupi, Golfredo Moretti, rappresentante del sindaco su Magliano in Toscana. Inoltre resta in campo Fausto Bandinelli per cui il sindaco conferma quanto anticipato, ossia sarà nominato consigliere del Parco della Maremma.

«Una squadra giovane, dinamica e competente, con una cospicua rappresentanza femminile, esattamente rispondente al volere dell’elettorato ed ovviamente al verdetto delle urne che non è mai stato messo in discussione – sottolinea Cinelli -. Saremo il cambiamento: un’amministrazione sempre aperta al dialogo e al confronto sulle problematiche che di volta in volta ci verranno sottoposte per offrire ai cittadini una qualità di vita sempre migliore. La mia volontà e quella degli amministratori che la collettività maglianese si è scelta, non è altro che rispettare gli impegni presi, utilizzando i prossimi cinque anni per lavorare e portare avanti il programma condiviso con i cittadini. Dunque nessuna fantasmagorica sfida, come qualcuno negli ultimi giorni aveva voluto ipotizzare, soltanto la forte determinazione di impiegare tempo e risorse per far decollare un territorio ricco di risorse umane, culturali e naturali che può e deve ancora dare molto».

 

 

Commenti