Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Note (poco) note: la Bandabassotti colpisce ancora foto

Più informazioni su

a cura di Giovanni Lanzini

GROSSETO – Giunge al suo primo traguardo triennale il progetto “Saràbanda” – la banda nella scuola – organizzato dalla scuola media “Galileo Galilei” di Grosseto in collaborazione con la Società Filarmonica “Città di Grosseto” e l’Associazione Amici del Quartetto. Tre anni densi di iniziative musicali e successi riscossi sia all’interno della scuola che in città, sia in ambito nazionale.

Nella loro inconfondibile “divisa” di pantaloni blu, maglietta rossa e cappellino verde i ragazzi della Galilei, che scherzosamente si sono dati il nome di “Bandabassotti”, ogni anno portano in giro le note gioiose della loro banda, spaziando tra marcette americane, trascrizioni di brani famosi e inni nazionali. E ovunque, oltre alla loro bravura, portano una ventata di freschezza e di simpatia. Di questi tempi non è certo così frequente ascoltare dodicenni e tredicenni che intonano alla perfezione i loro flauti, clarinetti, trombe tromboni e sassofoni sui ritmi puntuali di cassa piatti e tamburo e vederli talvolta marciare accanto ai musicanti della filarmonica della città con una serietà e una partecipazione degne dei professionisti.

Proprio questo il progetto “Saràbanda” ha cercato di instillare nelle giovani menti e nei giovani cuori dei ragazzi: l’amore per la musica, eseguita dal vivo e su strumenti tradizionali (in un’epoca quale la nostra dedita ai più comodi strumenti elettronici e all’ancora più comodo playback!), il piacere di suonare insieme nel rispetto delle regole e degli altri, il fare squadra affinché ogni nota di ogni singolo strumento si fonda perfettamente alle altre per dare senso e bellezza ad un brano musicale. Fortemente voluto dal sottoscritto e dalla presidente della Società Filarmonica grossetana Marisa Ferrini, il progetto si è avvalso anche della bravura e della professionalità di tre giovani insegnanti quali Elena Ciampelli per i flauti, Michele Makarovic per gli ottoni e Giovanni Vai per i clarinetti e i sax e, in soli tre anni, ha dato risultati più che soddisfacenti che hanno valso ai musicisti in erba grossetani alcuni successi veramente significativi.

Tra questi mi piace ricordare la partecipazione al 5° Incontro Nazionale delle “Junior Band” toscane tenutosi lo scorso anno a Vinci (FI), la partecipazione con diploma d’onore ricevuto a Pisa nello scorso mese di maggio nell’ambito di “Clarinettando 2014”, la partecipazione a Re.Mu.To – Rete Musicale Toscana presso il Teatro degli Unanimi ad Arcidosso oltre alle varie “uscite” assieme alla Società Filarmonica di Grosseto (Fondazione Il Sole, Nomadelfia, celebrazioni del 25 Aprile e del 2 Giugno, ecc.). Risultati questi che stanno invogliando i giovani “Bassotti” a fare di più e di meglio. E’ prevista infatti per il prossimo anno scolastico anche la partecipazione ad un importante concorso nazionale dedicato alle junior band scolastiche che si svolgerà in Sicilia durante il mese di aprile 2015 dove i nostri giovani musicisti avranno la possibilità di gareggiare con i loro coetanei provenienti da ogni parte d’Italia.

La signora Marisa Ferrini, presidente della Società Filarmonica, si è dichiarata estremamente soddisfatta dei risultati del progetto grazie al quale la banda cittadina può oggi contare sulla presenza di una quindicina di nuovi “musicanti” fra le proprie fila. Certamente un bel vivaio nell’ambito degli strumenti a fiato, che anche l’Istituto Musicale della città non dovrebbe certo farsi sfuggire!

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.