#AmministrativeMaremma: Agresti «Centrodestra riparte da Forza Italia»

di Lorenzo Falconi --

GROSSETO - L'analisi del voto delle amministrative per il centrodestra passa dalle parole di Luca Agresti. La tornata elettorale in ambito locale non è stata delle più esaltanti per Forza Italia, partito che comunque si trovava a dover ripartire dopo le dolorose scissioni avvenute in sequenza, prima con Fratelli d'Italia, poi con il Nuovo Centro Destra. «Le scissioni non premiano mai - spiega Agresti -. Il centrodestra si trova a dover ripartire e può farlo solo puntando sul valore principale che è rappresentato da Forza Italia». Nel dettaglio, le amministrative segnano più che altro la dolorosa sconfitta della parlamentare Monica Faenzi che non riesce nell'impresa di diventare sindaco di Scarlino: «Venti voti ci possono stare, da una parte e dall'altra - osserva Agresti -, purtroppo c'è amarezza per una vittoria sfiorata che però non intacca il risultato straordinario. E' il segnale chiaro di quanto sia stato apprezzato il programma e la candidatura, in un comune come Scarlino in cui il centrosinistra era abituato a vincere con maggioranze bulgare».

L'analisi si sposta poi alle altre realtà locali nel complesso: «Renzi ha vinto le elezioni facendo il pieno di voti, ma il Pd a livello locale ha seriamente meno forza - aggiunge Luca Agresti. La dimostrazione è arrivata anche dati alla mano, con una netta differenza tra il risultato delle europee e quello delle amministrative, dove in tanti comuni il Pd ha vinto veramente per una manciata di voti».

Commenti