Quantcast

Basket, play-off: Virtus-Grosseto 81-54. Senesi avanti nella serie

SIENA – Vale ancora la legge del fattore campo, ma questa volta Grosseto cede alla Virtus senza troppe attenuanti. Alla fine, sul tabellone, ci sono 27 unti di distacco in favore dei rossoblù, aspetto che denota come, questa volta, non ci sia stata partità. La serie, giunta a gara 3, vede la Virtus nuovamente aventi per 2-1 e domenica prossima, a Grosseto, i senesi potrebbero abbracciare la promozione in Dnc qualora riuscissero a espugnare il palazzetto di via Austria. E dire che la gara del PalaVivaldi aveva regalato una partenza incoraggiante per il quintetto di Crudeli, a segno dalla distanza con le bombe di Guido Conti e Mencarelli, poi però la Virtus ha iniziato a giocare in velocità e per i biancorossi è stata notte fonda. Già il primo parziale relegava la formazione maremmana a -13.

Il match scivolava via fin troppo velocemente e altrettanto rapidamente scappava via dalle mani dei grossetani, costretti ad un -20 all’intervallo lungo. Una montagna troppo alta da scalare per Grosseto che alla ripresa delle ostilità, nel terzo quarto, sprofondava ulteriormente e rimediava anche l’espulsione di Zambianchi. Pressoché inutile l’ultimo quarto che serviva solo a fare “accademia” per i padroni di casa che ora sognano di chiudere la serie in anticipo. Per Grosseto, invece, sarà vietato sbagliare e domenica, tra le mura amiche, servirà un’altra partita perfetta per restare agganciati alla speranza promozione e mandare la serie alla “bella” da disputare in terra senese.

VIRTUS SIENA-BASKET GROSSETO 81-54
VIRTUS SIENA: Ricci 10, Bianchi 1, Mugnaini, Zeneli 12, Olleia, Lenardon, Imbrò, Falossi ne, Martino 29, Severini 10, Coach: Ricci e Ceccarelli. BASKET GROSSETO: Zambianchi 4, Matta 15, Roberti 9, Perin 15, Mencarelli 6, Conti F., Neri 2 Di Gloria, Petroncari, Conti G. 3. Coach: Crudeli. ARBITRI: Uldanck di Pisa e Bertoncini di Pontremoli. PARZIALI: 24-11, 48-28, 77-41.

Commenti