Politica

Bonifica dall’amianto. Stella presenta il piano ambientale

marcello stella 2014mod

SCARLINO – Un progetto importante, nell’ottica della tutela della salute dei cittadini oltre che dell’ambiente, uno dei temi cari al candidato del centrosinistra scarlinese Marcello Stella. «Abbiamo un progetto per fare una mappatura della presenza di amianto sul territorio, e, laddove ve ne fosse, procedere con la bonifica e aiutare i privati nella sostituzione. Stiamo studiando un protocollo, in modo che, per chi aderisce, sarà più facile accedere ai contributi regionali ed europei, ma anche per assistere i cittadini nell’iter di richiesta fondi e dei permessi burocratici». Stella ha poi incontrato in questi giorni diverse associazioni ambientaliste aderendo ad alcune proposte formulate da loro.

Tra queste associazione la LAS – Lavoro ambiente salute che ha richiesto al candidato sindaco, ottenendolo, il proprio sostegno ad un documento sul monitoraggio ambientale. Nel documento si prevedono analisi biologiche e sulla presenza di diossina, un monitoraggio continuo, e un osservatorio ambientale a cui possano prendere parte associazioni e cittadini. L’impegno di Stella è anche rivolto ai lavoratori, per garantirne la tutela in modo che non siano costretti a mettere a rischio al salute in cambio del posto di lavoro. Per quanto riguarda i progetti nelle scuole proseguirà la collaborazione con Legambiente con cui in questi anni sono stati portate avanti certificazioni ambientali e iniziative come “puliamo il mondo”.

«Le bonifiche sul territorio sono state portate avanti e concluse, sia sui terreni pubblici che privati – puntualizza Stella -. Per quanto riguarda la falda è stato fatto un progetto e c’è in corso l’esame della conferenza dei servizi. Quando avremo il via libera concluderemo anche la bonifica della falda. Inoltre stanno per partire i lavori di ristrutturazione e bonifica nell’ex cantiere di carico e scarico della Solmine per un valore di un milione di euro». Sempre per quanto riguarda la tutela dell’ambiente Stella pensa a bus navetta e a un punto in cui noleggiare bici, per andare dal Puntone alle case, un servizio da estendere anche alle attività turistiche che ne faranno richiesta, mentre per risolvere il problema dei parcheggi al Puntone durante l’apertura della discoteca il candidato del centrosinistra pensa a bus a basso impatto ambientale che dai parcheggi facciano la spola con il locale.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI