#AmministrativeMaremma – SANTA FIORA – L’appello al voto di Riccardo Ciaffarafà

SANTA FIORA – Ultimo giorno di campagna elettorale, una giornata che i candidati dedicano agli ultimi incontri, alle iniziative di chiusura del loro impegno prima del voto. Giornata che tradizionalmente è dedicata agli appelli al voto. Noi li pubblichiamo integralmente rispettando la volontà dei candidati che ce li hanno inviati.

Questo l’appello al voto di Riccardo Ciaffarafà, candidato sindaco per la lista “Un comune per tutti”.

La nostra proposta di cambiamento ha messo in evidenza la differenza fra chi pensa che in questi anni sia stato amministrato bene e chi no: la differenza fra la continuità ed il cambiamento. La diversità fra chi è stato responsabile della chiusura della Fornacina, delle tariffe più alte d’Italia del teleriscaldamento, dell’abbandono dell’Acquaforte di Bagnore, fra chi vorrebbe fare una piscina nel comune di Arcidosso e chi come noi nel nostro comune, fra chi ha sperperato il denaro dei cittadini in opere gigantesche da milioni di euro e chi pensava che le priorità fossero altre. Abbiamo in mente un comune che dia pari opportunità a tutti i propri cittadini e che spazi via quel “cerchio magico” che ha gestito da fuori il palazzo per anni la politica ed il potere a Santa Fiora partendo dagli appalti fino alle assunzioni nei vari posti di lavoro. Noi proponiamo un comune diverso proprio in questo che liberi l’amministrazione ed i propri cittadini da questa pesante oppressione e inizi da subito a farsi carico dei problemi reali dei cittadini non solo a pochi giorni dalle elezioni, ma tutto l’anno. Proponiamo una Casa di Riposo ed un ambulatorio comunale a Bagnolo che darà un importante servizio alle famiglie del nostro comune e creerà tanti posti di lavoro per i nostri giovani: proponiamo una politica concreta che rilanci le tante bellezze esistenti che in questi anni sono state abbandonate e non valorizzate. Proponiamo un comune che si ponga a schiena dritta nei confronti di Amiata Energia e che abbassi le tariffe del teleriscaldamento. Noi siamo fatti così: pensiamo ad un comune libero che dia ai propri cittadini la possibilità di crescere e stare bene in questo territorio.

Commenti