Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima pietra per le case ‘popolari': aperto il cantiere per 108 appartamenti

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Saranno 12 gli appartamenti di nuova edificazione Epg a Castiglione della Pescaia destinati ai residenti. Aperto ufficialmente il cantiere sulla strada provinciale del Padule, a due passi dal palazzo comunale che si pronostica, chiuderà i battenti tra due anni, data in cui le abitazioni saranno consegnate ai castiglionesi.

“Oggi si completa il Peep di Santa Maria avviato alla fine degli anno ’90 dalla giunta Roggiolani – spiega il sindaco Giancarlo Farnetani -. Fino ad ora abbiamo impiegato risorse ed energie per interventi urgenti a discapito delle nuove opere ma adesso siamo pronti a partire con progetti su cui abbiamo lavorato e che finalmente potranno vedere la luce: le abitazioni per i residenti, il novo lungomare di Levante e il cimitero. Con questo nuovo intervento abitativo daremo la priorità alle esigenze dei castiglionesi in difficoltà che necessitano di un bene primario come la casa”.

All’apertura dei lavori è intervenuto anche il presidente Epg Sergio Stefanelli: “L’Epg grossetana costruisce il 10% delle abitazioni sul mercato grazie ad esperienza ed affidabilità verso il cittadino e le amministrazioni. Questo progetto ha atteso l’approvazione di un finanziamento la cui richiesta risale al 2007 ma che ha dovuto attendere fino al 2013 per essere definitivamente approvato. La tipologia edilizia prevista sul lotto è quella di edificio in linea, plurifamiliare multipiano per abitazione civile con il piano terreno destinato ad autorimesse e cantine. I 12 alloggi si dividono in 4 abitazioni da 47,25 mq utili per due persone; 4 di 63 mq per tre persone; 2 di 69,90 mq per 4 persone e 2 di 72,20 mq per 4 persone. Il fabbricato sarà realizzato secondo le normative vigenti in tema di abbattimento delle barriere architettoniche e con finiture di pregio”.

“Questi sono solo i primi 12 appartamenti dei 108 in programma per i residenti – spiega il consigliere con delega Fabio Tavarelli -. Cinque anni fa sono state consegnate le chiavi di cartone ai castiglionesi mentre noi oggi, seppur in silenzio e al lavoro per tre anni, realizziamo per i cittadini abitazioni vere e soluzioni concrete che consentiranno a chi vive nel nostro paese, di acquistare una casa a prezzi calmierati, fuori dal mercato sicuramente troppo caro. Ma i progetti proseguono: sono previste ancora 24 unità abitative nella frazione di Punta Ala, 30 nel capoluogo in viale Kennedy che inizieranno a fine anno e 48 tra le Paduline e la zona Santa Maria. Con la posa di questa prima pietra siamo a testimoniare ancora una volta la nostra coerenza rispetto ad una politica di sviluppo edilizio legata ai residenti che abbiamo sempre perseguito e che vedrà entro l’estate la definitiva approvazione del Regolamento Urbanistico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.