Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dopo la sentenza di Grosseto, via libera ai matrimoni gay: domani in consiglio la mozione

Più informazioni su

di Daniele Reali —

GAVORRANO – Ha già fatto discutere fuori dal palazzo comunale e domani lo farà anche tra le mura del municipio di piazza Buozzi. Stiamo parlando della mozione sui matrimoni gay o meglio sulla possibilità che le nozze contratte all’estero tra due persone dello stesso sesso siano trascritte nei registri dello stato civile di Gavorrano.

Il documento era stato presentato qualche giorno fa dalla maggioranza che governa Gavorrano e che sostiene la giunta guidata da Elisabetta Iacomelli. Tra i firmatari anche il vice sindaco Giulio Querci che ha depositato la mozione giusto in tempo per farla discutere nella seduta di domani (21 maggio).

Con la mozione, lo ricordiamo, si auspica, come si legge nel testo del documento, che “il Sindaco, o un suo delegato, nella qualità di Ufficiale di Stato Civile, all’occorrenza trascriva gli atti di matrimonio celebrati all’estero tra persone dello stesso sesso residenti a Gavorrano”. Una posizione, quella assunta dal Centrosinistra unito di Gavorrano, che è stata presa dopo la sentenza del tribunale di Grosseto, poi impugnata dalla procura della Repubblica, che aveva ordinato la trascrizione del matrimonio di due grossetani, convolati a nozze negli Stati Uniti.

Tra le voci contrarie in questi giorni quella del circolo territoriale di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale che aveva bollato l’iniziativa del Centrosinistra come azione di propaganda elettorale.

La mozione è stata inserita all’ultimo dei tredici punti all’ordine del giorno. Prima il consiglio si dovrà esprimere sui regolamenti e sulle aliquote della nuove imposte comunali. In discussione infatti i regolamenti su Tari e Tasi. Tra gli altri punti l’adozione del piano attuativo per la realizzazione di un albergo rurale a Casteani e quello della variante per il villaggio turistico di Santa Croce.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.