Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Geotermia, la Asl: Nessuna correlazione con la salute dei cittadini dell’Amata

Più informazioni su

GROSSETO – «La discussione, che da alcuni giorni tiene impegnata la stampa locale sulle questioni legate alla risorsa geotermica sull’Amiata grossetano, rischia di creare un allarme ingiustificato tra i cittadini che rende necessarie alcune precisazioni». Afferma la Asl 9 in una nota. «Ci teniamo, pertanto, a specificare ancora una volta lo stato attuale delle conoscenze, facendo riferimento alle ricerche scientifiche, condotte dall’Agenzia regionale di sanità (Ars), e ai nostri dati, relativi al monitoraggio sullo stato di salute della popolazione dell’Amiata grossetano».

«Il primo rapporto dell’Ars, del 2010, che prende a riferimento i dati sanitari degli anni precedenti, successivamente aggiornato a maggio 2013, evidenza come i determinanti delle debolezze riscontrate nel profilo di salute dell’Area geotermica sud, non siano tanto da ricercare nell’esposizione ambientale alle emissioni geotermiche, quanto ad un mix di fattori che includono aspetti occupazionali, stili di vita individuali, determinanti familiari e genetici, altre esposizioni ambientali ed elementi al momento non noti’» scrive la Asl citando l’Ars.

«In sostanza, i dati esistenti non evidenziano una relazione certa tra la geotermia e lo stato di salute della popolazione nei comuni dell’Amiata grossetano – afferma ancora la Asl -. Sono presenti alcune patologie, la cui prevalenza supera la media regionale, ma ciò dipende in parte dagli stili di vita, in parte dalle pregresse esposizioni professionali e dalla predisposizione genetica, come sembrerebbe dimostrare anche la differenza di genere. La mortalità generale, per tutte le cause, del resto, non si discosta dal dato regionale, come avviene anche nelle altre aree geotermiche della Toscana, ugualmente studiate dall’Ars».

«In ogni caso, per i comuni dell’Amiata grossetano, come per il resto del territorio provinciale, la Asl 9, attraverso i propri professionisti, tiene sotto costante monitoraggio lo stato di salute dei cittadini con l’analisi della mortalità e di altri indicatori, con attività di controllo sulla qualità dell’acqua per consumo umano, con la prevenzione di patologie infettive e tumorali, con l’informazione sui corretti stili di vita – conclude la nota -, in particolare sulla dipendenza da fumo e da alcol».

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.