Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Task force e il 4° Stormo insieme contro la violenza

GROSSETO – Martedì 20 maggio, dalle 9 alle 12.30, alla sede del 4° Stormo “Amedeo d’Aosta” di Grosseto, è in programma un campus formativo per far conoscere il fenomeno della violenza sulle fasce deboli della popolazione e l’attività della Task force interistituzionale – Codice rosa, organizzato dalla Asl 9 in collaborazione con il 4° Stormo. L’iniziativa, rivolta proprio al personale civile e militare dell’Aeronautica, coinvolge anche il mondo della scuola, le istituzioni e le associazioni locali.

Già lo scorso anno c’erano stati contatti tra il 4° Stormo e Task force, cui è seguita, a gennaio, la donazione del ricavato di un’iniziativa di beneficenza (organizzata dalle mogli dei militari del 4° Stormo) al Codice rosa e l’accordo di progettare una giornata di formazione. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i partecipanti e motivarli ad osservare la realtà che li circonda con uno sguardo più attento, così da trasformarsi in vere e proprie “sentinelle” impegnate a collaborare nella tutela di soggetti più deboli.

Dal quando è nata, nel 2010, ad oggi la Task force si è impegnata in attività di informazione, di sensibilizzazione e, soprattutto, di formazione. Nella fase di avvio, la formazione è stata rivolta prevalentemente a persone appartenenti alle professioni che tradizionalmente sono più a contatto con la gente, come ad esempio gli operatori socio-sanitari e i rappresentanti delle forze dell’ordine, per poi estendersi ad altre categorie, come farmacisti, insegnanti, volontari, anziani, studenti.

Ora è la volta del personale civile e militare del 4° Stormo ad essere addestrato a riconoscere i segni della violenza, ad individuare le modalità più idonee per aiutare le vittime a sporgere denuncia, a indirizzarle alle strutture sanitarie o alle forze dell’ordine che si occupano di queste problematiche. Si tratta di un ruolo fondamentale che ogni cittadino in qualità di “sentinella”, può svolgere a supporto del gruppo di lavoro, per prevenire e combattere la violenza su donne, bambini, anziani, soggetti socialmente più fragili. Un contributo importante che ciascuno può dare per far emergere un fenomeno ancora in larga misura sommerso.

La giornata è organizzata in due momenti diversi: al mattino, dalle 9 alle 12, dopo i saluti delle autorità, dei vertici della Asl 9 e del 4° Stormo, saranno protagonisti gli studenti del Liceo “Pietro Aldi” di Grosseto saranno. Da alcuni anni, infatti, i ragazzi lavorano con i propri insegnanti su percorsi di educazione a stili di vita non violenti, in particolare nel contesto familiare e scolastico. In questa occasione, saranno chiamati ad approfondire temi quali il cyberbullsimo, la pedo-pornografia e il ruolo della Polizia postale contro queste nuove forme di prevaricazione e violenza.

Il pomeriggio è, invece, rivolto solo al personale militare e civile del 4° Stormo e dedicato alla formazione di “sentinelle” . Gli interventi previsti hanno lo scopo di far conoscere la Task force, il Codice rosa e le persone a cui fare riferimento in caso di segnalazioni di situazioni ritenute a rischio. Saranno diffuse informazioni su l’esperienza del Codice rosa a livello locale, regionale e nazionale e sui risultati ottenuti.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.