Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Massa Marittima confronto tra i candidati: le proposte su commercio e turismo foto

Più informazioni su

di Lorenzo Falconi —

MASSA MARITTIMA – Un confronto a tre che ha rappresentato una bella occasione per saperne di più sui candidati al Comune di Massa Marittima. Il successo di Lidia Bai dovrà emergere tra Fiorenzo Borrelli (Massa comune), Marcello Giuntini (Massa guarda avanti) e Luca Santini (Massa va oltre). Tre identità distinte che Ascom Confcommercio ha deciso di passare al setaccio per saperne di più. Il direttore Paolo Coli e il vice presidente Riccardo Colasanti hanno così proposto vari temi su cui ragionare ai candidati e così sono emerse interessanti divergenze di vedute. Tra l’altro il confronto, allestito nel salone dell’Abbondanza, ha riscosso una buona partecipazione e discreto interesse tra i cittadini. Tra i temi trattati quello dei parcheggi a pagamento che secondo Bonelli andrebbero aboliti, visto che nelle casse del Comune entrano “soltanto” 19mila euro all’anno: «cifra esigua che induce a ripensare il sistema». Per Marcello Giuntini, invece, i parcheggi a pagamento, soprattutto in estate sono una buona risorsa, mentre «si potrebbe ripensare ciò che accade in inverno, con soste gratuite a tempo. Ciò che conta però, è accogliere al meglio i turisti, ma tutelare anche i cittadini che si stanno allontanando dal centro storico». Più articolata la proposta di Luca Santini che per i parcheggi, gestiti al momento da una società di Bergamo, propone un confronto diretto con i commercianti: «saranno loro ad occuparsene e a gestire la situazione attraverso una forma di responsabilità da parte dei cittadini e una migliore valorizzazione del centro commerciale naturale».

Altro tema passato al vaglio è quello delle tasse in relazione soprattutto ai rifiuti e a ciò che concerne la tanto discussa tassa di soggiorno. Per Giuntini «occorre un sistema che si avvicini il più possibile alla Tarsu, già assimilata in passato. Mentre propone di investire in decoro, manutenzione e pulizia della città la tassa di soggiorno». Per Luca Santini il programma della sua lista parla chiaro: «Abbiamo intenzione di venire incontro al commercio e agli imprenditori. Alla tassa di soggiorno siamo contrari perché non la riteniamo utile per Massa, tuttavia potrebbero essere gli albergatori stessi a decidere come investire i proventi». Anche Borrelli si dichiara contrario alla tassa di soggiorno e aggiunge: «Vogliamo attrarre turismo sul nostro territorio e diminuire qualsiasi tipo di tassa».

Ascom Confcommercio si dichiara interessata anche agli eventi per promuovere e allargare la stagione turistica. Anche in questo caso Santini si dichiara disposto a coinvolgere i commercianti  e dichiara che: «non avrò un assessore al turismo, ma un assessore alle impresa. Non serve andare a calendarizzare gli eventi e alla ricerca di una data. Servono proposte concrete da parte dei commercianti che poi valuteremo». Punta deciso sul turismo culturale Borrelli: «un salto di qualità che la città deve fare, perché finora l’amministrazione è stata piuttosto sorda». Giuntini, invece, vorrebbe dare : «maggiore multimedialità ai musei cittadini, puntare sì sul turismo culturale, ma senza dimenticare quello legato agli eventi sportivi come il cicloturismo».

Infine le frazioni che Giuntini che intravede un emporio polivalente a Niccioleta e promette: «Wi-fi in tutte le frazioni». Per Santini, invece, il problema è di decoro e di nomenclatura: «Se verrò eletto si chiameranno nuclei abitativi periferici». Per Borrelli, infine, occorre puntare sull’agrolimentare e: «avere una partecipazione maggiore da parte del consiglio delle frazioni».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.