Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Atletica paralimpica, Annalisa Minetti agli studenti: «Con la passione si vincono le paure»

Più informazioni su

di Lorenzo Falconi —

GROSSETO – I campionati paralimpici assoluti si svolgeranno a Grosseto dal 30 maggio al 1° giugno, ma la grande avventura è già iniziata, con il coinvolgimento delle scuole. L’iniziativa “A scuola con il campione paralimpico”, ha riscosso subito successo, vuoi perché lo sport è un grande aggregatore tra i più giovani, vuoi perché il campione in questione era Annalisa Minetti che ha messo in mostra tutta la sua carica. Campionessa mondiale sugli 800 metri alla rassegna iridata del 2013 nella categoria dei non vedenti T11, medaglia di bronzo alle Paralimpiadi di Londra sui 1500 metri, nota al grande pubblico anche come cantante, vincitrice del Festival di Sanremo ’98 e già finalista a Miss Italia, Annalisa Minetti nell’aula magna del polo Bianciardi ha parlato con il cuore in mano ai ragazzi: «Se si ha passione si vincono le paure e non si temono le gare. Nel nostro sport è vincente chi tenta l’impresa di mettere il piede sulla linea di partenza, chi non sta a casa a piangersi addosso. Essere atleti paralimpici vuol dire essere campioni nella vita». Ai ragazzi, Annalisa Minetti, ha poi lasciato un messaggio significativo: «Non temete la sofferenza perché fortifica e rende speciali. La mia consapevolezza, oggi, è quella di essere una persona specialmente abile, non disabile. Per questo non temete di inseguire i vostri sogni e di sentirvi persone realizzate e non credete a chi vi dice che non siete in grado di fare una certa cosa».

Messaggio e parole speciali raccolte dagli studenti, in un incontro molto sentito che ha visto la partecipazione dell’attuale guida di Annalisa Minetti nell’attività agonistica, Stefano Ciallella. Nell’occasione sono intervenuti come ospiti d’onore Sandrino Porru, presidente FISPES, il grossetano Alfio Giomi, presidente nazionale FIDAL, Gianfranco Conti, direttore della Fondazione Cesare Serono e il sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.