Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rischio idrogeologico: l’Ance presenta il rapporto sulla situazione in Maremma

Più informazioni su

GROSSETO – Il punto sulla situazione idrogeologica del territorio nell’incontro “Dissesto Italia” organizzato presso la sede dell’Ance a Grosseto. L’incontro si svolgerà domani, venerdì 9 maggio, alle 15.30, e verrà illustrata una inchiesta multimediale sul rischio idrogeologico elaborata dal CRESME di cui è promotrice l’ANCE, in collaborazione con gli Ordini degli Architetti, dei Geologi e di Legambiente.

«Frane ed alluvioni sono state in continua crescita sul territorio nazionale, ma anche la nostra provincia ha recentemente subito eventi calamitosi di dissesto idrogeologico – afferma Ance -. E’ necessario trovare una soluzione a questa emergenza, per questo è stato pensato di elaborare un dettagliato rapporto ed una importante raccolta di dati con cui imprenditori, professionisti e ambientalisti richiedono una immediata azione contro il dissesto idrogeologico.

Gli organizzatori dell’incontro lanciano un appello per un vero piano di messa in sicurezza del territorio. Un piano di emergenza e di manutenzioni per salvare il territorio, per mantenere la prevenzione tra le priorità delle azioni governative ed amministrative».

La presentazione della ricerca ANCE-CRESME sulla mappa del rischio in Maremma sarà dibattuta dall’assessore regionale Annarita Bramerini e da Vincenzo Di Nardo – vice presidente ANCE, Maria Teresa Fagioli – presidente ordine geologi della Toscana, Angelo Gentili – Segreteria nazionale Legambiente, Pietro Pettini – presidente ordine degli architetti Grosseto, Francesco Pistone – segretario generale autorità di Bacino Regionale Ombrone.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.