Quantcast

Paraciclismo: Castiglione della Pescaia si accende con la tappa della Coppa del Mondo

di Lorenzo Falconi --

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA - Per la strada che collega Castiglione della Pescaia a Marina di Grosseto, fervono i primi sopralluoghi degli atleti. Si provano i mezzi, il percorso e si cerca di comprendere l'influenza climatica. Anche questo è la Coppa del Mondo di paraciclismo. Una grande vetrina per Castiglione della Pescaia, anche perché quella maremmana è una delle due tappe in grado di attribuire punteggi utili alla qualificazione per le Paralimpiadi di Rio nel 2016. La nazionale italiana, capitanata da Alex Zanardi, punta in alto in questo evento, giocandosi in casa molte delle possibilità di vittoria: «Muscolarmente sto bene - chiarisce subito Zanardi - anche se arrivo all'appuntamento un po' stanco. Altri impegni mi hanno assorbito in questo ultimo periodo, non ultimo il ritorno alle gare come pilota, a bordo della Bmw. Quelle di Castiglione saranno gara molto combattute, si comincia con la prova a cronometro, poi sabato con le gare in linea e domenica il gran finale con la staffetta a cui tra l'altro parteciperò». I numeri dell'evento sono significativi, quasi 400 atleti partecipanti in rappresentanza di 40 nazioni, con tutte le categorie della disabilità presenti, e quasi 200 medaglie da assegnare. «La nostra è una nazionale molto forte - spiega il CT Mario Valentini -, abbiamo iniziato tre anni fa che non avevamo nulla, oggi abbiamo tutto, grazie ai risultati ottenuti e all'impegno di persone come Zanardi, in questo sport che aiuta i giovani. Siamo qui a Castiglione per vincere».

Entusiasta dell'evento il sindaco di Castiglione della Pescaia Giancarlo Farnetani: «Siamo fermamente convinti che con questa esperienza legata allo sport, sia possibile garantire un'allungamento della stagione turistica. Ci sono tanti campioni presenti qua e ci sono anche tutti gli ingredienti per divertirsi». Intanto arriva anche il messaggio di Romano Prodi, molto legato a Castiglione della Pescaia: «Vi auguro che il confronto sia aperto e leale - scrive l'ex presidente del consiglio -, di stare bene insieme e di divertirvi, perché questo è il vero senso dello sport». Il presidente della Provincia Leonardo Marras, si sofferma invece sulle bellezze che il territorio maremmano sa offrire: «Fa piacere essere considerati anche come meta importante del turismo sportivo - precisa -, la Maremma è territorio al di sopra di ogni altro per quanto riguarda due aspetti fondamentali della sostenibilità: l'ambiente e l'accessibilità». In strada intanto, è atteso un grande spettacolo, per una tre giorni, da venerdì a domenica, che promette di emozionare e di regalare soddisfazioni tricolori.

Commenti