Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Teatro della scuola: al via la 17^ edizione della rassegna provinciale

Più informazioni su

di Lorenzo Falconi —

GROSSETO – Nuova linfa per una rassegna longeva, quanta apprezzata. Il teatro della scuola taglia il nastro della diciassettesima edizione e lo fa rinnovandosi: nei partner, con l’ingresso di Coeso Società della Salute, come nella location che non sarà più quella del teatro degli Industri, bensì quello della Sala Friuli. Il Liceo Rosmini che da sempre progetta e realizza la rassegna in programma dall’8 al 16 maggio, ha messo a punto 31 laboratori teatrali nelle scuole della provincia, mentre saranno ben 34 gli spettacoli allestiti.  «La rassegna ha i caratteri di coinvolgimento e radicamento nel territorio – spiega il sindaco Emilio Bonifazi -, per questo rappresenta un patrimonio per tutta la comunità».

«Fare teatro con i più giovani – afferma l’assessore comunale Giovanna Stellini -, ha molteplici aspetti positivi, come l’aggregazione, lo studio, la passione e il dare e ricevere emozioni». L’ulteriore finanziamento da parte del Coeso è invece così motivato da Fabrizio Boldrini: «Gli alunni che praticano teatro a scuola sviluppano continuamente la capacità di ascolto, lo spirito di collaborazione, l’apertura al dialogo, ovvero quelle attitudini che consentono di accogliere e includere l’altro. L’inclusione e il valore educativo allontanano il disagio e l’abbandono scolastico».

Soddisfatta la dirigente scolastica Gloria Lamioni: «Quando sono arrivata 12 anni fa il progetto era già strutturato e per me è stata una fortuna. Se dopo 17 anni riusciamo a sopravvivere, significa che dietro alla rassegna c’è una forte progettualità, oltre all’intesa interistituzionale che è supporto importante». A tal proposito, anche il consigliere regionale Lucia Matergi è particolarmente legata alla rassegna del teatro a scuola: «In Toscana ci sono 11 edizioni di teatro scolastico, ma quella di Grosseto è l’unica gestita dalla scuola, in grado di conservare la sua spettacolarità nel tempo. La nostra rassegna comincia a funzionare da modello per le altre realtà». Per molti spettacoli è già previsto il tutto esaurito e in totale viene stimato che ci saranno 6000 presenze alla rassegna: 5000 tra il pubblico e 1000 sul palco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.