Quantcast

L’Onda e le idee per la ripresa: «Turismo tutto l’anno con Follonica al centro del territorio»

FOLLONICA – La città del Golfo come riferimento di un vasto territorio ricco di risorse naturalistiche e culturali. L’idea è della lista civica l’Onda che sostiene la candidatura a sindaco di Dario Piermaria. Una visione che vuole Follonica al centro del comprensorio delle Colline Metallifere per essere allo stesso tempo fulcro e volano di sviluppo per tutto il territorio. La chiave per crescita e sviluppo dovrà essere il turismo. A spiegare il punto di vista dell’Onda e le proposte programmatica della civica è lo stesso Piermaria.

«La nostra terra maremmana – dice Piermaria – così ricca di meraviglie storiche, naturali, paesaggistiche con un patrimonio enogastronomico che tutto il mondo ci invidia è stata negli anni oggetto di una inesorabile scalata da parte di un sistema politico e imprenditoriale che ha portato, per i propri interessi, all’estremo abbandono e insufficiente sfruttamento di tali risorse per tutta la comunità residente».

«Pensiamo alle meraviglie dei nostri paesi medievali, Massa Marittima col suo duomo, la sua storia e il suo balestro, Scarlino col suo castello e il suo porto, Castiglione col suo borgo, la sua darsena e le sue ricchezze, vedi la grande tenuta di Antinori “Le Mortelle”, Punta Ala col suo porto e le sue strutture alberghiere immerse nella natura, Gavorrano con il sito minerario e la sua storia, il parco di Montioni, la strada del vino, tenute come “Rocca di Frassinello a Giuncarico, paesi medievali sparsi sulle nostre colline dove si respira ancora una tradizione medievale senza tempo. Al centro Follonica, città affacciata su uno dei più bei golfi naturali d’Italia. Detto questo, ogni punto del nostro “Brand Maremmano”, lasciato a se stesso rimane povero e sprovvisto dell’aiuto e della fusione di tutti gli altri siti sopracitati, con la conseguente disorganizzazione in un ben definito progetto turistico che completi il cerchio».

«Il nostro intento – spiega Piermaria – è creare sinergia e confronto tra tutti i paesi maremmani così che il turista venga immerso in un unico viaggio meraviglioso senza fine. Creare una rete tra tutti i comuni del nostro territorio significa creare turismo 365 giorni all’anno, mettendo in moto una macchina perfetta intrisa di storia, en

Commenti