Quantcast

Tra cacce al tesoro e regate a Porto Ercole torna la notte dei pirati

PORTO ERCOLE – Tre giorni – dal 25 al 27 aprile – di manifestazioni consolidate che si affiancheranno ad eventi nuovi di zecca ed ad ospiti eccellenti. Tutto questo sarà “La notte dei pirati 2014” organizzata dalla Pro Loco di Porto Ercole assieme al Comitato Pirati, ad altre associazioni e con il patrocinio del Comune di Monte Argentario.
Il debutto avverrà dunque il 25 aprile con la seconda edizione della caccia al tesoro riservata ai ragazzi delle scuole elementari e medie. Alle ore 18.00 le ciurme si raduneranno in piazza Regina d’Olanda per poi correre nei covi a consumare il rancio in attesa, alle ore 21.00, del colpo di cannone che darà il via ai ragazzi in cerca del tesoro.

Sabato 26 raduno delle ciurme alle ore 18.00 in piazza Vespucci per organizzare la partenza della sfilata che da viale Caravaggio si snoderà per tutto il lungomare alla volta di piazza Regina d’Olanda dove avverrà la distribuzione delle schede alla popolazione per votare le ciurme ed i covi più belli con la partecipazione straordinaria del duo comico- musicale Otto e Barnelli. Ed alle 20.45 la parte scenografica più suggestiva, ovvero lo sbarco dei pirati sulle spiagge del porto tra fumogeni e fuochi d’artificio e l’inizio della caccia al tesoro, le cui premiazioni avverranno domenica 27 aprile dalle ore 14.30.

Ma la Notte dei Pirati 2014 non finisce qui. Sabato 3 maggio la grande novità di questa edizione rappresentata dalla Regata dei Corsari, organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario in collaborazione con il Comitato Pirati e la Pro Loco di Porto Ercole. All’evento si potrà assistere dalla banchina, lungo la strada Panoramica o davanti all’Isolotto. Le imbarcazioni partiranno alle ore 17.30 dalle spiagge del porto e da lì raggiungeranno a remi i velieri ornati e ormeggiati alla fonda. Quindi, tra virate e boline, raggiungeranno lo stretto tra la spiaggia delle Viste e l’Isolotto dove un membro dell’equipaggio si tufferà per raggiungere l’isola a nuoto e recuperare una delle sei bandiere piantate sulla cima. In possesso del vessillo, dovrà tornare indietro per imbarcarsi di nuovo e raggiungere a remi la spiaggia di partenza. Vincerà l’equipaggio che per primo pianterà la bandiera sulla terraferma.

Commenti