37 giorni per una carrozzella, Ciaffarafà: Cambieremo questo modello di sanità. Ecco come

SANTA FIORA – «37 giorni per avere una sedia a rotelle per una persona anziana dimessa dall’Ospedale di Grosseto e mandata a casa sua a Santa Fiora, mi sembra davvero una cosa vergognosa». Roccardo Ciaffarafà candidato sindaco a Santa Fiora parla di sanità. «Evidentemente qualcosa non va nella Società della Salute che andrà riformata da subito: nonostante le forti rappresentanze politiche dell’Amiata a tutti i livelli la situazione reale della sanità nel nostro territorio è questa».

«Chiaramente nessuno si prenderà le proprie responsabilità di fronte anche a questo caso – prosegue Ciaffarafà -, ma è oggettivo che a Santa Fiora ci sia un Assessore provinciale da 5 anni, che si candida a diventare sindaco per il PD e che annuncia candidamente che la “sanità” è un tema importante: si dovrebbe ricordare che da 10 anni è nelle stanze del potere e dunque cosa ha fatto per la sanità amiatina in questi anni? La nostra proposta di una Casa di riposo comunale, supportata anche da un ambulatorio comunale, potrà dare una risposta concreta anche a questi casi di mala sanità. Una risposta concreta sia in termini occupazionali che in termini di servizio alla persona e alle famiglie del nostro territorio»

 

Commenti