Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Suap, pronta la convenzione per la compartecipazione economica dei Comuni

GROSSETO – La Provincia di Grosseto è tra le prime amministrazioni in Italia a soddisfare la normativa nazionale sulla dematerializzazione del procedimento amministrativo. Un risultato importante, frutto del lavoro di 10 anni. Con una convenzione anche i Comuni parteciperanno economicamente alla gestione e implementazione del servizio.

“Siamo un modello nella semplificazione amministrativa e della trasparenza dei procedimenti – spiega Gianfranco Chelini, assessore all’Economia della Provincia – il coordinamento provinciale dei Suap, gli sportelli unici per le attività produttive, attraverso il sistema informatico gestionale Jesyre Workflow, ci consente di gestire in modo completamente digitale le pratiche, con un’unica piattaforma telematica per tutti i 27 comuni che singolarmente o come Unione di Comuni, hanno uno sportello per le attività produttive. Il portale Suap, inoltre, è integrato con i sistemi di autenticazione certificata Srty ed è collegato con gli applicativi della Asl9 per lo scambio dei pareri on line, con notevole risparmio di tempo e denaro”.

“Il buon funzionamento di questo sistema – continua l’assessore Chelini – richiede una continua assistenza informatica per la gestione e l’evoluzione dei servizi offerti, ad oggi garantita dalla Provincia attraverso Netspring, società in house specializzata nella fornitura di servizi informatici. I risultati sin qui raggiunti sono stati oggetto di attenzione anche dalla Regione: nel corso di un recente incontro, l’assessore Vittorio Bugli ha riconosciuto l’esperienza grossetana, come una ‘buona pratica’ da prendere a modello in Toscana. La Provincia di Grosseto sta, inoltre, contribuendo attivamente alla stesura del catalogo regionale dei procedimenti, che è uno degli strumenti fondamentali per arrivare alla standarizzazione delle pratiche a livello regionale.”

Dall’1 gennaio ad oggi attraverso il gestionale Jesyre, sono state notificate oltre 3800 pratiche. Di queste circa 1400 richiedevano pareri della Asl. Il sistema fornisce anche report e statistiche ed è un importante banca dati. Attraverso il portale web suap.provincia.grosseto.it, imprese, professionisti, associazioni di categoria e gli stessi operatori degli sportelli suap, possono ottenere aggiornamenti quotidiani sulla nuova normativa e sulle procedure. Ad oggi gli iscritti al portale sono 11mila, mentre il numero di accessi medio mensile è di 46mila. Il sistema Jesyre è affiancato e sostenuto da un insieme di attività svolte dagli uffici della Provincia e dal centro servizi informativi, come l’help desk aperto tutti i giorni, dalle 8 e 30 alle 17 e 30, per l’assistenza nella presentazione on line delle pratiche, con numero e mail dedicata. Svolgono inoltre l’attività di formazione continua per l’uso del gestionale, rivolta agli operatori e all’utenza; e infine l’attività di aggiornamento della modulistica e invio delle newsletter.

“Ci siamo posti l’obiettivo di garantire anche in futuro questo prezioso patrimonio di conoscenza e di servizi – conclude Chelini – indipendentemente da quale sarà il ruolo delle Province dopo la riforma. Abbiamo quindi predisposto una convenzione con i Comuni e le Unioni dei Comuni, in cui si prevede una loro compartecipazione di 90 mila euro all’anno, per coprire parte delle spese di gestione e potenziamento del servizio che si aggirano intorno alle 130mila euro all’anno, sino ad oggi interamente sostenute dalla Provincia. La convenzione è stata approvata a maggioranza in Consiglio provinciale. Il passo successivo sarà la firma da parte dei Comuni e delle Unioni di Comuni.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.