Quantcast

Europee: salta la candidatura di Annarita Bramerini

di Barbara Farnetani

GROSSETO – Occasione persa per la Maremma. Tra i tanti nomi che il Pd propone in rappresentanza del centro Italia alle prossime elezioni europee non c’è quello dell’assessore regionale all’ambiente Annarita Bramerini. La politica amiatina era stata data per certa nei giorni scorsi. E invece, al momento dell’ufficializzazione, il suo nome è stato escluso.

La lista (come si può vedere a questo LINK) sarà aperta da Simona Bonafè, dopo di lei David Sassoli, Roberto Gualtieri, Nicola Danti, Silvia Costa, Goffredo Bettini, Lorena Pesaresi, Leonardo Domenici, Enrico Gasbarra, Francesco De Angelis, Manuela Bora, Valentina Mantua, Claudio Bocci, Ilaria Bonaccorsi.

«Un grande ringraziamento va all’assessore regionale Anna Rita Bramerini che con non comune spirito di servizio aveva risposto positivamente alla chiamata del partito e la cui candidatura, emersa per i meriti e le competenze maturate in questi anni di esperienza istituzionale, era stata proposta unanimemente dal PD regionale a quello nazionale con il voto della direzione di sabato scorso. Il suo nome – spiega il segretario regionale del Pd della Toscana Dario Parrini – era stato posto all’attenzione della Direzione Nazionale nell’ipotesi che nell’Italia Centrale vi fosse un capolista maschile e non toscano. E’ evidente che il venir meno di questo presupposto abbia cambiato la situazione anche per quanto la riguarda. La permanenza di Anna Rita in Regione le consentirà di continuare a realizzare con la consueta passione ed energia i molti progetti già avviati durante la sua attività di governo».

«Come una settimana fa ho compreso le ragioni che hanno portato il segretario Parrini a chiedermi di rendermi disponibile alla candidatura alle elezioni europee – dichiara Anna Rita Bramerini – , così oggi, di fronte alle novità legate alla scelta delle candidature delle capolista donne da parte del PD nazionale, condivido la necessità di non disperdere le energie, concentrandole sull’obiettivo prioritario di eleggere più toscani in Europa. Ringrazio quanti in questi giorni mi hanno riconfermato il loro affetto e la stima per il lavoro fatto in Regione, che continuerò a fare con la passione di sempre».

 

Commenti