Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manutenzione del verde pubblico, Fusini chiede tempo: «Stiamo arrivando»

GROSSETO – «Rispondo alle critiche di alcuni cittadini circa lo stato del verde pubblico in città. Ricordo innanzitutto che la società ha avuto l’incarico per la manutenzione delle aree verdi (con 250 ettari di erba, 200 km di marciapiede da ripulire dalle erbacce, oltre 200 km di strade extraurbane, vasche, siepi, giardini pubblici e 12.000 piante da potare in tutto il Comune) non più di un mese fa. E’ un dato di fatto, inoltre, constatare che l’avvio dei lavori ha coinciso con l’arrivo della bella stagione e quindi con il momento di maggior crescita dell’erba. A questo vanno aggiunte le condizioni iniziali del verde, a tutti ben note, visti i numerosi reportage fotografici pubblicati su social network e sulla stampa locale, ma, nonostante questo, in meno di un mese, partendo dal sud della città, sono stati  sistemati  i quartieri Centro e Pace per intero, comprese zone di verde molto estese come il Parco Ombrone, praticamente tutta la Cittadella fino al Borgo, sistemati gli impianti delle vasche del Cavallino e di via Uranio, finite quasi tutte le frazioni, iniziato Barbanella e Gorarella, iniziata la sagomatura delle siepi ed effettuati abbattimenti di piante pericolose e che ostruivano la pubblica illuminazione. Tutto questo, ripeto, in un mese. Inoltre ci siamo occupati di ripulire i giardini pubblici dalla sporcizia e rimediare al degrado regnante, perchè tante zone della città non ricevevano da tempo manutenzione e pulizia costanti». Così Gabriele Fusini, amministratore unico di Sistema Srl, risponde alle critiche relative allo stato del verde pubblico cittadino.

«Le ditte da noi incaricate hanno trovato di tutto: cartacce, contenitori di plastica, mozziconi di sigarette, escrementi di animali, bottiglie, mattoni, scarti edili, biciclette, elettrodomestici e di tutto e di piu’ oltre all’altezza raggiunta dall’erba che non ha certo facilitato il primo taglio. La pioggia e le alte temperature delle ultime tre settimane hanno fatto il resto ed in effetti la sensazione in certe zone è di abbandono e incuria anche se, ci tengo a ribadire, l’impegno che la società ha assunto è serio e responsabile – prosegue Fusini -. Ci siamo prefissi l’obiettivo di riportare il decoro in città e nei parchi pubblici e nel contempo di tenere il verde sotto controllo. Le segnalazioni dei cittadini sono in ogni caso uno stimolo a fare meglio e di più, ma ci preme far sapere a tutti che da ora in poi la responsabilità sull’ operatività è nostra e non più degli uffici del Comune che si occupano ora solo della programmazione, inutile quindi chiamarlo continuamente in causa».

«Chiunque lo voglia potrà controllare la programmazione settimanale dello sfalcio cittadino pubblicata ogni lunedì nel sito della Società all’indirizzo www.sistemagrosseto.it. Ho ritenuto doveroso e utile questo mio intervento a chiarimento ed anche in difesa di quanto viene fatto ogni giorno dai lavoratori e dai tecnici della società Sistema, dalle ditte incaricate e dai tecnici del Comune che programmano gli interventi – conclude Fusini -. Non mi piace infatti che il loro impegno e il loro lavoro vengano sminuiti da critiche a volte anche giustificate, ma altre volte frutto di polemica facile nel generale clima di insoddisfazione che viviamo in questi anni. Lo si puo’ comprendere certo, ma preferirei che prima di pubblicare uno scatto di una panchina su un social network ci si prendesse l’onere di fare un giro in citta’ la mattina alle sette prima di andare a lavoro come faccio io per rendersi conto se qualcuno sta o no facendo nei limiti del possibile il proprio lavoro. Ai cittadini di Grosseto chiedo ancora un po’ di pazienza, stiamo arrivando»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.