Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornalisti maremmani premiati a Firenze dall’Ordine della Toscana

FIRENZE – Sono ben 5479 i giornalisti iscritti, nel 2014, negli albi professionali del Toscana, cosi suddivisi: 1073 i Professionisti, 4238 Pubblicisti, 69 Praticanti e 499 nell’Elenco Speciale. E’ stato Alfredo Scanziani, il tesoriere dell’O.d.G., ad illustrare i numeri della categoria durante l’assemblea, nei giorni scorsi, dell’ordine dei giornalisti a Firenze (Nella foto, da sinistra: Claudio Bottinelli, Carlo Bartoli, presidente O.d.G., Rino Magagnini e Gaetano Cafiero).

Riunione generale alla quale hanno partecipato un centinaio di operatori dell’informazione e che ha visto premiati anche i grossetani Claudio Bottinelli, (il primo nella foto accanto al presidente odg Carlo Bartoli), Rino Magagnini e Gaetano Cafiero (ultimo a destra).

C’è stato apprezzamento a livello regionale sia da parte di tanti colleghi sia dal presidente Bartoli che si è intrattenuto cordialmente con questi tre ”testimoni del giornalismo maremmano”.

Claudio Bottinelli capo redattore del Tirreno (1971 – 1993) e poi prezioso inviato. Autore di diverse pubblicazioni tra le quali un bel libro – documento sull’alluvione del 1966. Bottinelli è inoltre “una lucida memoria storica della cultura e delle cronache del capoluogo”, e può vantare la “conoscenza diretta di nomi storici dell’informazione grossetana”, quali Omero Marraccini, Pilade Rotella, Caio Rossi, Carlo Mori, Vittorio Donatelli e Beppe Bottai”. Personaggi che Claudio ha frequentato spesso nella Grosseto degli anni ‘70, durante interminabili passeggiate notturne: “ lungo il corso con partenza dal bar Centrale, da Ciro, lì davanti al duomo. Era il “punto di ritrovo, dove si aspettava Luciano Bianciardi, che spesso rientrava da Milano nella sua Kansas City, per parlare a ritmi più lenti e consapevoli di quelli odierni”.

Rino Magagnini, animatore con il periodico “Il Golfo” di tante iniziative e battaglie civili nel territorio costiero.

Gaetano Cafiero, professionista premiato con la targa d’oro, originario di Napoli , da tanti anni residente a Roccastrada. E’ stato corrispondente per quotidiani e periodici nazionali, autore con Paolo Notarbartolo di Sciara, del libro “Quel Mare che bagnava Firenze”, oltre che di un ventina di pubblicazioni sulla subacquea.

 

UFFICIO STAMPA FONDAZIONE NOI DEL GOLFO FOLLONICA

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.