Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La scuola ricorda il professor Ivano Nardi e il preside Delfo Rossi. Targhe alla memoria

Più informazioni su

di Lorenzo Falconi (twitter: @LoreFalcons)

GROSSETO – Due targhe per la memoria, due targhe dedicate a chi non c’è più e ha lasciato un vuoto, colmato solo in parte dal ricordo. Non è mancata la commozione durante la cerimonia che si è tenuta presso la sede centrale dell’Iiss, istituto d’istruzione superiore statale che racchiude Iti (istituto tecnico industriale) e l’Itg (istituto tecnico geometri) dove alle parole si sono aggiunti i gesti e, appunto, i ricordi. Alla memoria del professor Ivano Nardi e del preside Delfo Rossi, entrambi scomparsi lo scorso mese di gennaio, sono state svelate due targhe alla memoria. A Nardi è stata intitolata l’aula magna dove si è tenuta la celebrazione, a Rossi è stata dedicata la biblioteca.

Tra i ricordi hanno preso corpo gli aneddoti: «del professor Ivano Nardi ricorderemo l’ironia, l’equilibrio, la capacità di creare la giusta armonia in una classe, ma anche l’impegno, la costanza e la tenacia: un grande amico che ci ha lasciato improvvisamente – ha detto la dirigente scolastica Maria Grazia Trani -. Del preside Delfo Rossi  è ancora viva la sua figura di grande maestro, di quelli che si rispettano e un po’ si temono, di quelli che sicuramente lasciano di sé un ricordo indelebile, per il proprio eroico modo di credere nella scuola». Alla cerimonia hanno partecipato i familiari, i docenti, gli studenti e il personale della scuola, oltre alle istituzioni come don Franco Cencioni, il presidente della Provincia Leonardo Marras e il sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi. La cerimonia è stata particolarmente partecipata a dimostrazione di quanto fossero benvoluti Ivano Nardi e Delfo Rossi e di quanto sia stato apprezzato il loro lavoro in ambito scolastico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.