Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Hockey, Serie A2: Castiglione, ritorno a casa per affrontare il Roller Bassano

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Dopo oltre un mese torna a giocare al Casa Mora il Maremma Promotion: per la terz’ultima giornata del campionato di serie A2, la sfida è contro il Roller Bassano dell’ex Andrea Marangoni. Ormai la stagione è alla sua stretta finale, e in lizza per la promozione diretta in A1 sono rimaste solo due squadre: il Valdagno e il Pieve 010, divise da un punto in classifica, con i lombardi di San Daniele Po che saranno poi nel prossimo week end, sempre a Castiglione, l’avversario dei biancocelesti. Per tutte le altre squadre l’obiettivo principale è quello di giocare per l’onore, e chiudere con più punti possibili un campionato che non vede retrocessioni, e appunto, una sola promozione. Il match contro il Roller Bassano è comunque un bell’impegno per la truppa di Michele Achilli, rinfrancata dal bel pareggio ottenuto a Scandiano di una settimana fa. Da “vendicare” la sconfitta patita all’andata (5-4), quando proprio l’ex “Maranga”, 45 reti in stagione, e in lizza per la stecca d’oro dietro a Scutece dello Scandiano con 50 centri e Zucchiatti del Vercelli con 47 gol, castigò con un poker Salvadori e compagni.

In classifica tra l’altro il Bassano è avanti al Castiglione: 29 punti contro i 25 dei maremmani, ma con il turno di riposo che i veneti devono osservare nella prossima giornata. Nel Castiglione certo il recupero di Francesco Borracelli, che non aveva partecipato alla trasferta in Emilia per problemi di lavoro, mentre da valutare le condizioni di Diogo Quaceci, fermato da un leggero infortunio ma sulla strada del pieno recupero. «Non dobbiamo preoccuparci troppo – ha caricato i suoi coach Achilli, autore di una doppietta all’andata – perché sappiamo bene cosa dobbiamo fare e quello che ci aspetta. Il Bassano è una bella realtà, con tanti giovani interessanti. Mi aspetto la solita voglia da parte dei miei, con la consapevolezza che tutto quello che conquistiamo ce lo siamo meritato fino in fondo». Arbitra Mauro Donato di Vicenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.