Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Roselle prova generale per la Via Crucis figurata

Più informazioni su

ROSELLE – C’è grande fermento nella comunità parrocchiale di Roselle, dove sono iniziate le prove per la Via Crucis drammatizzata “Con la stessa Passione di Cristo”, che si terrà venerdì 11 aprile a partire dalle 21.15 dalla chiesa parrocchiale fino alla cava.

Sono anni, ormai, che la Parrocchia dell’Immacolata offre questo bel momento di fede e di espressione artistica per meditare – utilizzando la drammatizzazione – sulla Passione di Cristo Signore. Anche quest’anno saranno coinvolte oltre 200 persone tra attori e comparse, senza contare coloro che prestano il loro servizio nella realizzazione dei costumi e nell’allestimento complessivo della Via Crucis, che coinvolge ragazzi, adulti, genitori dei bambini del catechismo, ma anche persone di altre parrocchie che si mettono a disposizione per vivere insieme un’esperienza di Chiesa e una testimonianza di fede da offrire a tutti. Non meno importante la collaborazione della Pro loco di Roselle, che mette a disposizione le antiche terme lepoldine dove viene ricostruita la casa del sommo sacerdote per la scena del processo a Gesù.

Anche quest’anno la Via Crucis drammatizzata si svilupperà in cinque tappe in un tragitto che dalla chiesa arriverà fino alla cava, dove sarà ricostruito il Golgota e il momento della crocifissione e della morte del Signore.

“Quella che proponiamo è una sacra rappresentazione – spiega il parroco, don Pier Mosetti – Raccontiamo i momenti culminanti della passione di Nostro Signore, fino alla sua morte in croce, per aiutarci a vedere con occhi della carne i suoi patimenti e riportarli al cuore, per permetterci di comprendere nel profondo di quale amore ci ha amati. Anche noi camminiamo dietro a Gesù, nella certezza che sarà Lui a toccare la nostra anima e sanarla prima di tutto dal rischio insidioso dell’indifferenza o di una fede tiepida e quasi assuefatta”.

A curare la regia è Riccardo Grazzini, animatore parrocchiale, mentre la direzione di scena è affidata a Fabrizio Cattarulla, attore di talento e di esperienza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.