Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per i 100 anni del liceo classico lezione speciale dell’archeologo Salvatore Settis

GROSSETO – Sabato 29 marzo 2014, alle ore 11, nell’Aula Polivalente del Liceo Classico “Carducci-Ricasoli” di Grosseto Salvatore Settis, archeologo e storico dell’arte, professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa e presidente del Consiglio Scientifico del Louvre, incontrerà gli studenti del Liceo classico, per il secondo evento della serie “Aspettando il centenario”, nell’attesa di celebrare nell’autunno 2015 i cento anni dall’istituzione del Liceo Classico a Grosseto.

Sarà una nuova occasione per parlare della cultura classica e per tornare a riflettere sul valore formativo che gli studi classici continuano a fornire ai giovani nella società contemporanea.

Salvatore Settis, intellettuale fra i più noti della cultura italiana, ha diretto a Los Angeles il Getty Research Institute e a Pisa la Scuola Normale Superiore, è stato presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali (2007-2009) e tra i founding members di European Research Council. E’ membro di numerose Accademie in Italia e all’estero.

I suoi interessi di ricerca includono temi di storia dell’arte antica nonché di orientamento e politica culturale.

E’ membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia delle Scienze di Torino, dell’Istituto Veneto, dell’American Philosophical Society di Philadelphia, dell’American Academy of Arts and Sciences e delle Accademie di Francia, di Berlino, di Baviera e del Belgio. Ha tenuto le Isaiah Berlin Lectures all’Ashmolean Museum di Oxford e le Mellon Lectures alla National Gallery di Washington, e ha avuto la Cátedra del Museo del Prado a Madrid.

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.