Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega Pro: Gavorrano-Castel Rigone 2-1. I minerari vincono di rimonta

BAGNO DI GAVORRANO – Tre punti conquistati in casa di rimonta che servono ad allontanare una retrocessione anticipata. Il Gavorrano piega il Castel Rigone e si dimostra ancora combattivo. Giornata ventosa al Malservisi-Matteini dove partono subito di slancio i minerari che al 4′ reclamano per un contatto in area su Zizzari, lanciato dalla verticalizzazione di Guitto. Al 7′, invece, Santini prova la soluzione dalla distanza che ternina sul fondo. La replica del Castel Rigone non si fa attendere e nel giro di un minuti gli umbri si presentano al tiro: prima con Cappai che trova Forte appostato centralmente, poi con Ubaldi che spara alto. Al 12′ però, la squadra di Fusi perviene al vantaggio: il retropassaggio errato è quello di Fatticcioni, ne approfitta Scappini che mette al centro per Agostinelli che, solo davanti a Forte, concretizza l’opportunità. E’ una rete che mette subito in salita la strada dei minerari, anche sfortunati al 22′, quando Guitto lascia partite un sinistro da fuori area che timbra la traversa. E’ sempre il centrocampista dei padroni di casa il più pericoloso per la squadra di Cacitti, dato che al 42′ ci prova ancora dalla distanza, concludendo sul fondo.

Nella ripresa il direttore di gara accorda ciò che non era stato concesso in avvio di partita e, dopo 9 minuti di gioco, concede un calcio di rigore in favore del Gavorrano per atterramento di Ropolo. Dal dischetto si presenta Zizzari che non sbaglia e riporta in parità il punteggio. Al quarto d’ora, invece, Forte si distende in tuffo e devia una conclusione ravvicinata di Cappai. Lo stesso Cappai pareggia il conto dei legni al 19′, centrando un palo pieno dalla distanza con Forte battuto dalla conclusione. Scampato il pericolo i minerari operano il sorpasso intorno alla mezzora, quando Santini scappa via e crossa al centro trovando la deviazione di Cangi che deposita il pallone nella propria porta. La replica immediata degli umbri porta Scappini alla deviazione di testa, ma Forte è reattivo e respinge. Il Castel Rigone cerca in tutti i modi di trovare il pari, ma nel tempo di recupero è il Gavorrano a sfiorare il tris con Giutto che calcia alto davanti a Zucconi. L’appendice al fischio finale è il doppio rosso che il direttore di gara sventola a Forte e Scappini per reciproche scorrettezze. Il Gavorrano vince di rimonta, resta ultimo in classifica e continua a lottare contro la matematica.

GAVORRANO – CASTEL RIGONE 2-1
GAVORRANO (5-3-2): Forte; Lucarelli, Mazzanti, Miano, Fatticcioni, Ropolo; S.Caciagli, Fossati (27’st Cretella), Guitto; Santini, Zizzari (42’st Malatesta). A disp.: Scarfagna, Esposito, Vinci, Gentili, Tempesti. All. Cacitti. CASTEL RIGONE (4-4-2): Zucconi; Cangi, Gimmelli, Moracci (43’st Liurni), Luoni (33’st Tranchitella), Ubaldi (22’st Bontà), Montanari, Coresi, Cappai; Scappini, Agostinelli. A disp:: Franzese, Sbaraglia, Petterini, Redi. All. Fusi. ARBITRO: Fiore di Barletta. MARCATORI: 12’pt Agostinelli (C), 9’st Zizzari rig. (G), 29’st Cangi aut. (G). NOTE: Spettatori 120 per un incasso di 631 euro. Espulsi: al 49’st Forte e Scappini per reciproche scorrettezze a gioco fermo. Ammoniti: Ubaldi, Coresi, Liurni. Angoli: 7-2 per il Castel Rigone. Recupero: 0’pt, 4’st.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.