Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il governatore Enrico Rossi incontra Jessica: «Ammiro il suo coraggio»

Più informazioni su

GROSSETO – Il presidente della Regione Enrico Rossi incontra domani Jessica, la ragazza di Grosseto che dopo essere finita in ospedale con il naso rotto in seguito a una lite con l’ex fidanzato ha deciso di far vedere a tutti la sua condizione, postando su Facebook il suo volto gonfio.

«So che a Jessica sono arrivate tantissime attestazioni di solidarietà – afferma il presidente Rossi -. Anch’io voglio esprimerle la mia vicinanza e la mia ammirazione per il gesto di coraggio, sicuro di interpretare il sentimento di tutti i cittadini toscani. Gli atti di violenza sulle donne – sottolinea Rossi – sono in drammatico aumento e Jessica ci ha sbattuto in faccia una realtà con la quale dobbiamo fare i conti tutti i giorni. Spero che con il suo gesto Jessica convinca tante donne vittime di soprusi ad avere la sua stessa forza, ad uscire dall’ombra e a denunciare gli aguzzini».

Enrico Rossi riceverà Jessica a Palazzo Strozzi Sacrati alle 13:00 di domani e le consegnerà un riconoscimento a nome della Giunta regionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mattia

    Credo che il governatore così come gli altri esponenti della politica debbano aspettare prima di dare un giudizio sulla vicenda che appare troppo affrettato. C’è un indagine in corso da parte degli investigatori per fare luce sul fatto se sia trattato di un gesto volontario o meno di una botta ricevuta al naso con conseguente rottura e non di un pestaggio vero e proprio dato che il fatto è accaduto in macchina più precisamente in movimento. Parere personale