Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rigenerazione urbana: accordo tra Cna Grosseto e Bcc di Pitigliano per il rilancio dell’edilizia

Più informazioni su

PITIGLIANO – Un importante accordo finalizzato alla “rigenerazione urbana” e al rilancio dell’edilizia nella zona colline del Fiora è stato raggiunto tra CNA Grosseto e BCC di Pitigliano. L’iniziativa, presentata in un convegno molto partecipato che si è svolto sabato scorso presso l’auditorium della Banca si propone, grazie ad una partneship che ha “messo insieme” i tecnici e le imprese del luogo, la CNA e il Credito Cooperativo di Pitigliano, di promuovere e rilanciare dei uno dei settori più colpiti dalla crisi, quello delle costruzioni, attraverso la leva delle ristrutturazioni e della qualificazione energetica degli edifici. Alla base dell’intesa, una valutazione comune sulle prospettive delle costruzioni nel “dopo crisi“, la sensazione che il settore non possa più contare sul mercato delle seconde e la necessità di orientare le imprese verso il recupero del patrimonio edilizio esistente, sul suo consolidamento e sulla sua riqualificazione energetica.

Non casualmente il Presidente della CNA Riccardo Breda, intervenendo nel corso del convegno, ha ricordato che il 92% delle abitazioni della provincia di Grosseto è stato realizzato prima del 1991 (quando non solo non esistevano le norme incentivanti ma proprio non si parlava di risparmio energetico o di auto produzione di energia) sottolineando le potenzialità di questo nuovo mercato. La BCC di Pitigliano e la CNA Grosseto, in buona sostanza, si faranno carico di informare i cittadini e le imprese residenti nelle delle aree di riferimento della Banca sui vantaggi e le opportunità offerte dagli incentivi attualmente in vigore (detrazione fiscale del 65% sulla riqualificazione energetica e per il consolidamento antisismico; 50% sulle ristrutturazioni edilizie e conto termico).

Tutti gli interessati ad approfondire l’argomento potranno rivolgersi al gruppo tecnico costituito dalle imprese della CNA e dai professionisti qualificati in materia  accedendo ad un audit del tutto gratuito: per conoscere la condizione del proprio immobile, verificare gli interventi necessari al miglioramento della sua classe energetica e per ottimizzarne i consumi annuali. Sulla base atto dei risultati, tutti gli interessati potranno prendere le proprie decisioni. Chi deciderà di attuare l’intervento di ristrutturazione o di rigenerazione energetica degli immobili potrà avere, dalla Banca, un finanziamento a tasso agevolato e finalizzato a  questo tipo di intervento. Se poi la progettazione e la realizzazione dell’opera saranno affidate alle imprese e professionisti in convenzione, saranno addirittura annullate le commissioni per l’istruttoria relativa al finanziamento. Imprese e professionisti convenzionati, garantiranno la realizzazione di un intervento “chiavi in mano“, facendosi carico della gestione degli incentivi e del rilascio dell’attestato di prestazione energetica per l’edificio ristrutturato. Questa iniziativa, realizzata da CNA e BCC di Pitigliano, costituisce un modello che l’Associazione intende esportare nel resto della Provincia. Sono già in corso, infatti, contatti con istituti di credito, imprese e studi professionali interessati a tale percorso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.