Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo statuto per Isola del Giglio: approvato dal consiglio comunale

Più informazioni su

ISOLA DEL GIGLIO – L’Isola del Giglio ha il suo nuovo Statuto dopo 23 anni. Il fondamentale documento che disciplina l’organizzazione e il funzionamento del Comune è stato aggiornato e votato all’unanimità dal Consiglio Comunale, nella nottata di giovedì scorso. È stato così adeguato al Testo unico degli enti locali e alle nuove normative.

«L’ultimo Statuto era stato approvato nel lontano 28 settembre 1991 ed era disallineato con le nuove leggi in materia – ha spiegato il Sindaco Sergio Ortelli –. Meritano un grazie i consiglieri impegnati nella Commissione per lo Statuto, che in questi anni si sono più volte riuniti. Era importante consegnare lo Statuto approvato prima della fine del mandato elettorale. Un obiettivo raggiunto che costituiva uno degli impegni che l’Amministrazione aveva preso con i cittadini ed il Consiglio è stato responsabile per averlo approvato con voto unanime».

Di facile lettura, e presto disponibile a tutti i cittadini almeno nella versione digitale per una rapida consultazione, lo Statuto comunale è composto di 49 articoli che comprendono i principi generali, la partecipazione popolare e la tutela dei diritti dei cittadini, gli organi e l’organizzazione del Comune, i servizi pubblici, l’attività amministrativa e i rapporti con i cittadini. Lo Statuto e le sue modifiche saranno in vigore decorsi trenta giorni dalla sua pubblicazione all’Albo Pretorio on-line.

Rispetto al documento del 1991 che non li prevedeva viene regolato l’Albo pretorio on line, l’istituto delle istanze e petizioni dei cittadini e così come le proposte di iniziativa popolare. Incontri tematici su argomenti di particolare interesse pubblico possono essere indetti per promuovere la più ampia partecipazione possibile. Viene prevista anche la ipotesi di Referendum su materie di competenza locale e la Consultazione della popolazione. Viene previsto anche il Consiglio Comunale dei ragazzi che potrà deliberare in via consultiva in materie di politica ambientale, sport, tempo libero, pubblica istruzione ed assistenza ai giovani ed agli anziani.

L’articolo 2, infine, ricorda il tragico evento del naufragio della Costa Concordia occorso il 13 gennaio del 2012 e che, per il grande gesto di solidarietà della popolazione gigliese valse due tra le massime onorificenze di cui è stato insignito il Comune: la Medaglia d’Oro al Merito Civile della Repubblica Italiana per il «determinante contributo ed incondizionato impegno in soccorso dei naufraghi» ed il Gonfalone d’Argento assegnato dalla Regione Toscana per «l’impegno, la solidarietà e la generosità offerta». Una vicenda, quella del naufragio, che oltre a rimanere come segno indelebile sia nella storia e nel sentimento dei gigliesi, adesso è anche ricordata nell’atto più importante del Comune.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.