Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Pitigliano per San Giuseppe si brucia l’inverno e si accoglie la primavera – FOTOBOOK foto

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

PITIGLIANO – La terra che si risveglia, l’inverno che se ne va, il fuoco che “scaccia l’invernacciu” e che brucia tutto quello che è ormai passato in una sorta di catarsi in cui si rinasce a nuova vita, come ogni primavera. è il rito, tra sacro e profano, della Torciata di san Giuseppe.

Quella di Pitigliano, con i figuranti in costume e i portatori di torcia incappucciati è una dele tradizioni più suggestive della provincia di Grosseto. Un veneto che richiama nel piccolo paese dal cuore di tufo, visitatori anche da oltre i confini della Maremma.

In un gioco di luci e ombre 40 torciatori con in spalla il loro fardello di canne infuocate, risalgono le antiche vie del paese, vicoli angusti che hanno visto passare secoli di storia, sino a giungere, anticipati dalla statua di san Giuseppe, in piazza dove tutti assieme accendono un mega pupazzo costruito anche lui con le canne, l’invernacciu, appunto, che brucia portandosi via in una notte il freddo dell’inverno.

(le foto di questo servizio sono di Simone Russo)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.