Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Genitori si diventa” il progetto di sostegno a mamme e babbi delle Colline Metallifere

COLLINE METALLIFERE – “Genitori non si nasce, si diventa (se ci si lascia aiutare)” è questo il titolo-slogan del progetto di sostegno alla genitorialità promosso dalle amministrazioni comunali di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo e Montieri attraverso il servizio associato di Pubblica Istruzione dell’Unione di Comuni montana Colline Metallifere. Il progetto è finanziato dalla Regione Toscana e vede il coinvolgimento dell’Istituto Comprensivo di Massa Marittima e il coordinamento dell’Cooperativa Sociale Arcobaleno.

L’Unione di Comuni, nell’ambito della Conferenza zonale per l’Istruzione, nel Piano Educativo di Zona (PEZ) per l’anno scolastico 2013/2014 ha inserito una serie di incontri rivolti ai genitori, in particolare a quelli con figli in età della scuola dell’infanzia e prescolare. Si tratta della seconda iniziativa di questo tipo dopo la positiva esperienza dello scorso anno che ha visto la partecipazione di numerosi genitori agli incontri che si sono svolto nei tre comuni.
L’idea è quella di offrire ai genitori l’occasione di ritrovarsi per confrontare la loro esperienza, approfondire e sperimentare, grazie al contributo di professionisti ed esperti del settore, metodologie concrete ed attive nella relazione con i figli.

Il 9 aprile alla Sala polivalente di via Roma a Montieri (ore 17) ci sarà l’incontro dal titolo “Convivere con le paure senza negarle e senza restare paralizzati”. Il 7 maggio all’ex scuola di via Magenta a Monterotondo Marittimo (ore 17) ci sarà l’incontro dal titolo “Premi, regali e punizioni: come usare questi strumenti in contesto educativo”. Il 21 maggio (ore 17) alla Biblioteca Comunale di Massa Marittima  (piazza XXIV Maggio) ci sarà l’incontro dal titolo “Il ruolo del padre nell’educare, siamo davvero in una società senza padri?”. Il relatore sarà il Dr. G. Tallone. Gli incontri sono ad ingresso gratuito.

Questo progetto nasce dai finanziamenti individuati dalla Regione Toscana nell’ambito della Legge Regionale n. 32 del 26 luglio del 2002. Obiettivo della legge è l’integrazione di materie fondamentali come educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro. Il principio regolatore che orienta questo obiettivo è l’attuazione del diritto di apprendimento lungo tutto l’arco della vita, inteso come fondamento per la costruzione di una società in cui libertà individuale e coesione sociale si realizzino pienamente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.