Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex Sitoco: ecco come gli studenti ne immaginano il futuro

Più informazioni su

ORBETELLO – Gli studenti di architettura dell’università di Hannover  e dell’università di RomaTre presentano insieme dei progetti sperimentali riguardanti la fabbrica ex Sitoco vestigia del passato industriale di Orbetello. la mostra presso la polveriera Guzman di Orbetello sarà inaugurata il 21 marzo 2014 alle ore 17.

L’esposizione presenta un insieme di lavori sperimentali elaborati dagli studenti delle due Università e propone un gran numero di progetti riguardanti il monumento di architettura industriale dei primi anni del ‘900 rappresentato dalla fabbrica Ex Sitoco alla periferia di Orbetello.

L’intento della mostra , facendo riferimento agli impianti della Ex Sitoco, è stimolare una discussione sul destino delle zone industriali dismesse rapportandosi ad esperienze similari vissute in alcune zone industriali della Germania come Essen o Dortmund o a Roma nei locali dell’ex Mattatoio che, negli anni ottanta, hanno realizzato una formidabile riconversione industriale per riorganizzarsi in una economia più moderna senza distruggere le “cattedrali” industriali del passato divenute spesso luoghi di cultura.

La mostra è il risultato di questa emozionante cooperazione internazionale che ha potuto essere realizzata grazie al sostegno delle Università di Architettura di Hannover e di Roma Tre con il patrocinio del Comune di Orbetello.

Saranno presenti il Sindaco Monica Paffetti, il Consigliere delegato Luca Aldi e gli studenti del gruppo di ricerca architettonica insieme ai loro docenti il prof. arch. Paolo Desideri e il prof.arch. Jörg Friedrich che illustreranno i progetti e gli intenti di questa iniziativa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.