Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vela: inizia la preparazione alla 151 Miglia trofeo Celadrin, la regata offshore

PUNTA ALA – Con l’arrivo delle prime iscrizioni, è iniziata ufficialmente la fase finale della preparazione della 151 Miglia-Trofeo Celadrin 2014, la regata offshore, diventata subito un grande classico del calendario di regate in Mediterraneo, organizzata dallo Yacht Club Punta Ala e dallo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, con la collaborazione dello Yacht Club Livorno e la sponsorizzazione di Celadrin, brand della casa farmaceutica Pharmanutra, che prenderà il via da Livorno il 30 maggio. Primi iscritti, quindi, ma soprattutto grandi novità, come l’ufficializzazione di una seconda base logistica dell’evento, fondamentale per garantire con maggiore efficienza adeguati posti barca ai numerosi partecipanti: oltre allo YC Livorno, quindi, che come ogni anno offrirà i suoi spazi a mare presso il Porto Mediceo, anche il nuovo Boccadarno Porto di Pisa (www.portodipisa.it) sarà a disposizione dei partecipanti. Si tratta di un nuovo e moderno porto che sorge in stretta prossimità della zona di partenza della 151 Miglia e per garantire il collegamento tra i due porti, il Comitato Organizzatore allestirà un servizio navetta che farà una spola continua.

«E’ un grande onore avere ottenuto questo appoggi – ha dichiarato Roberto Lacorte, Presidente dello YC Repubblica Marinara di Pisa -. Relazionarci con il Porto di Pisa era fondamentale, anche perché non parliamo solo di una regata, ma di una manifestazione che valorizza bellezze e potenzialità del nostro territorio, e rappresenta la nostra città a livello internazionale. Ringrazio, in proposito, la direzione del Porto e le istituzioni che hanno permesso che questo si avverasse».

«A meno di un anno dall’apertura, il Porto di Pisa aderisce con viva soddisfazione alla 151 Miglia, un evento di grande richiamo per le nostre coste, per il quale ringraziamo vivamente il Comitato Organizzatore – ha affermato Simone Tempesti, Amministratore Unico del Porto di Pisa -. Il nostro porto, che conta oltre 350 posti barca dagli 8 ai 50 metri, è pronto ad accogliere le barche e gli equipaggi che avranno il piacere di ormeggiare presso di noi. Lo staff di Boccadarno Marine Service, società di gestione del Porto di Pisa, li curerà con la massima attenzione. Il nostro Ristorante Fuorionda, incastonato in una penisola all’interno del bacino portuale, attenderà armatori ed equipaggi per una cena di presentazione della regata, in programma giovedì 29 maggio, e potrà far vivere fin da subito l’atmosfera unica del Porto di Pisa. L’evento si inserisce nella politica di recupero della tradizione di Pisa Repubblica Marinara che vede il coinvolgimento delle più importanti istituzioni pubbliche e di rappresentativi soggetti privati. Per il Porto di Pisa sarà solo l’inizio di una serie di iniziative in campo velico che intenderemo sviluppare con lo YC Repubblica Marina di Pisa e con gli altri circoli che sapranno proporsi con eventi di richiamo».

Ricordiamo che la 151 Miglia, tappa del Campionato Italiano Offshore 2014, è una regata aperta alle barche d’altura stazzate ORC International o IRC, che si affronteranno lungo una rotta che prevede la partenza da Livorno, il 30 maggio, e l’arrivo a Punta Ala dopo i passaggi a Marina di Pisa, Giraglia, isola d’Elba, Formiche di Grosseto e isola dello Sparviero. Domenica 1 giugno, come sempre, la 151 Miglia si concluderà con la grande festa in riva al mare organizzata negli spazi di fronte allo Yacht Club Punta Ala. Numerose le iniziative collaterali organizzate per l’occasione, a cominciare dal contest “segni particolari: 151 miglia”, ovvero la condivisione on line, attraverso i social network, di tutti gli aspetti emotivi e di immagine della regata, una delle grandi novità di quest’anno che coinvolgerà in prima persona tutti i partecipanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.