Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Torna, mi hai insegnato il valore della vita» i messaggi degli amici al medico scomparso da casa

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

FOLLONICA – «Ti vogliamo tutti bene, ho pregato per te tutta la notte, fatti forza». Sono solo alcuni dei messaggi che parenti e amici stanno lasciando sulla bacheca facebook di Francesco Cernuto, 50 anni, il medico follonichese che lavora come psichiatra a Siena e che manca da casa ormai da 5 giorni. Cernuto, che è scomparso da casa lunedì, ha sempre vissuto a Follonica. Ha studiato al liceo scientifico e poi medicina all’università di Siena. I suoi genitori erano insegnante e preside della scuola media ex Ilva. Francesco è psichiatra. Adesso lavora alla ASL di Siena e fino a qualche anno fa lavorava alla Asl a Massa Marittima.

Dal 12 di marzo i familiari hanno lanciato un appello sul suo profilo Facebook e da allora parenti, amici e tutti coloro che conoscono il dottor Cernuto stanno lasciando un pensiero, un appello, un’attestazione di stima.

«Ciao Francesco sono una tua paziente – si legge in uno dei commenti -, in te ho trovato un medico attento, umano, profondo, pronto ad ascoltare senza giudicare. Mi hai permesso di crescere nella consapevolezza del valore della vita, tra cui la mia che avevo sempre disprezzato e non accettato. Hai avuto fiducia in me, e mi hai aperto orizzonti sconfinati con il tuo modo attento di svolgere la tua professione. Non so cosa possa essere accaduto, mi sento di dire che come tu hai sostenuto e insegnato a me, tutto ha sempre un significato profondo, quindi, ti prego di dare tue notizie, qualora questo silenzio ed assenza fosse dovuto ad una tua decisione e scelta consapevole, dopo vedrai che ogni situazione si risolverà, ogni brutta esperienza diventerà positiva, ogni difficoltà sarà una fortuna. Tante persone, tra cui io ti vogliono bene e ti aspettano…. Lo so è difficile accettare e andare avanti per le persone sensibili e che credono ai veri valori, che troppo spesso le istituzioni non agevolano il nostro modo operandi, e che anche nella tua professione c’è alla base tata burocrazia e cattivi costumi… solo questo mi sento di dirti, non scappiamo, affrontiamo a testa alta e come me ci sono tante persone che ti sostengono e sosterranno sempre».

«Francesco se puoi leggerci ..sappi che ti vogliamo tutti un gran bene…sai il mio legame con la tua famiglia…dai fatti forza…io ho pregato tutta la notte per te…» «Io ho avuto una visita giovedì ed era incoraggiante come sempre» «Francesco, sei sempre stato presente quando abbiamo avuto bisogno di aiuto. Ora forse sei tu ad avere bisogno, ma non sappiamo dove sei. Speriamo di avere tue notizie al più presto». «Pensiamo questo, che si sia preso qualche giorno di silenzio, perché non vogliamo pensare che possa essergli successo qualcosa di male. Perciò: Francesco se hai modo di leggerci, facci sapere solo come stai. La tua famiglia e noi tutti ti aspettiamo».

«Francesco è un’amico che stimo tantissimo… una persona unica, fantastica e geniale.Una persona che nelle convinzioni degli altri riesce sempre a scovare l’altro lato della medaglia con la sua critica.la sua carica e il suo carisma. Non so cosa stia succedendo ma immagino. Francesco tu che riesci a trovare sempre una parola di conforto per tutti,capisci che questo tam-tam di notizie sono fatte da persone che ti vogliono bene per davvero e credo che come me tutti stanno in pena.Molte sono le persone che hanno bisogno di tè e da quel grande amico che sei,ti prego facci sapere come stai o se sei tu questa volta ad aver bisogno.Un abbraccio sperando di ricevere prestissimo tue notizie».

La famiglia chiede a chiunque abbia informazioni di comunicarle all’indirizzo email della moglie Francesca De Marco: tecna65@yahoo.it. oppure scrivendo nel profilo FB di Francesco visto che la famiglia ha la possibilità di leggere la posta. Questa la targa dell’auto, una station wagon grigia della Honda con cui Francesco Cernuto si è allontanato da casa DV495 NX

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luisa Bartalini

    Ciao Francesco ci conosciamo fin dai tempi delle medie, ci siamo frequentati, con tanti amici in comune fino ai primi anni di università e poi come spesso succede ci siamo persi. Non so come sia cambiato il tuo approccio alla vita ma mi ricordo di te come di un ragazzo semplice, solare, disponibile alle amicizie e fiducioso nel futuro…certo, la vita ti mette alla prova, alcune volte anche in maniera molto dura, ma alla fine riusciamo sempre ad affrontare gli ostacoli e ad andare avanti. Non posso conoscere i motivi della tua scomparsa ma posso dirti che nonostante siano tanti anni che non ci vediamo e non ci sentiamo questa notizia mi ha addolorato molto e mi sento di dire che sono vicina alla tua famiglia che non conosco e a te che mi piacerebbe ricominciare a conoscere. Torna hai tanti amici e tante persone che ti vogliono bene molte di più di quello che pensi!