Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Governo del territorio, Forza Italia in Maremma per costruire la nuova legge regionale

Più informazioni su

GROSSETO – Nel giro di alcuni mesi due atti fondamentali della Regione Toscana verranno approvati dal Consiglio regionale a seguito di un approfondimento di merito nelle commissioni competenti che si sta svolgendo in queste settimane e che si protrarrà fino alla fine di maggio. Si tratta della Proposta di legge 282 “Norme per il governo del territorio” e dell’ “Adozione dell’integrazione del PIT con valenza di Piano Paesaggistico”.

Due atti fondamentali per il futuro della Toscana le cui ricadute interessano i Cittadini, il Territorio, gli Enti Locali, le categorie economiche e sociali, le associazioni ambientaliste ed in particolare molti settori strategici sia sotto l’aspetto della crescita che della valorizzazione della Toscana.

Su alcuni aspetti di rilievo il Gruppo Consiliare Regionale di Forza Italia ritiene che alcune parti significative di entrambi gli atti debbano essere modificate e che sia d’obbligo l’ascolto delle professioni tecniche per entrare nel merito confrontando le rispettive posizioni.

«Non è troppo tardi per discuterne – sottolinea Alessandro Antichi, consigliere regionale, vicepresidente prima commissione affari istituzionali -. Anzi: è questo il momento ed è questa la sede. La proposta di riforma della legge sul governo del territorio, la proposta di legge n. 282 “Norme per il governo del territorio” della Giunta Regionale, dopo lunga gestazione è finalmente approdata in Consiglio regionale. La VI Commissione, competente per materia, sta svolgendo in questi giorni le consultazioni con i principali attori sociali e istituzionali: Comuni, professionisti, associazioni. La I Commissione, competente per il parere istituzionale, martedì prossimo 18 marzo si pronunzierà definitivamente, esprimendo una posizione che – considerato il tenore del dibattito – inciderà profondamente sul testo dell’articolato. È questo il momento per far sentire la voce dei cittadini e degli operatori pubblici e privati che ritengono di avere qualcosa da dire sul tema e che intendono riappropriarsi del governo del territorio. Forza Italia pensa che burocrazia e intermediazione politica debbano lasciare spazio a regole chiare e di agevole applicazione nei rapporti tra i livelli di governo e tra questi e i cittadini».

Per parlare di questi ed altri importanti temi il Gruppo consiliare regionale di Forza Italia promuove a Grosseto un convegno aperto al pubblico dal titolo “Il governo del territorio tra burocrazia e politica“. L’evento si terrà lunedì 17 marzo 2014 alle ore 16.30 presso l’Hotel Airone in via Senese.

Programma:

Saluti
Giovanni Santini, Presidente Gruppo Consiliare Regionale Forza Italia

Introduce e modera
Alessandro Antichi,  Consigliere Regionale – Vicepresidente Prima Commissione Affari Istituzionali

Relazioni
Lorenzo Pieraccini, Direzione Generale Governo del Territorio, Regione Toscana
Stefania Fuscagni, Consigliere Regionale, Portavoce dell’Opposizione, Componente Sesta Commissione Ambiente e territorio

Confronto con le professioni tecniche
Giampaolo Munafò, Rete delle Professioni Tecniche Toscane
Michele Mariottini, Rete delle Professioni Tecniche Toscane

Interventi
Monica Faenzi, Commissione Agricoltura, Camera dei Deputati
Massimo Parisi, Commissione Parlamentare per le Questioni regionali, Camera dei Deputati
Altero Matteoli, Presidente della Ottava Commissione Permanente Lavori pubblici e comunicazioni, Senato della Repubblica

Conclusioni
Alessandro Antichi, Consigliere Regionale, Vicepresidente Prima Commissione Affari Istituzionali

Info: Regione Toscana – Consiglio Regionale – Segreteria 055 2387510 – Via Cavour, 2 – 50129 Firenze

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.