Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coldiretti: Francesco Ciarrocchi è il nuovo direttore di Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Avvicendamento al vertice di Coldiretti Grosseto. Francesco Ciarrocchi, già direttore della federazione di Massa e Carrara, raccoglie il testimone da Alessandro Corsini, che va a dirigere la struttura di Parma. Ciarrocchi, che assieme al presidente Francesco Viaggi ha da alcuni giorni fissato un fitto calendario di incontri sul territorio con le varie articolazioni di Coldiretti, sta  già lavorando alle linee guida relative al suo mandato maremmano (nella foto a sinistra Francesco Ciarrocchi con Alessandro Corsini).

“Accolgo con entusiasmo questa nuova opportunità che la grande famiglia di Coldiretti ha voluto offrirmi – ha detto Ciarrocchi -, certo che in Maremma potrò trovare nuovi stimoli, sia dal punto di vista umano che professionale, per proseguire nella implementazione del nostro grande progetto nazionale per una ‘filiera tutta italiana certificata e firmata dagli agricoltori’”.

Il passaggio delle consegne tra i due direttori, ratificato all’unanimità dal Consiglio della Federazione di Grosseto, che ha accolto la proposta del presidente Viaggi, è avvenuto alla presenza di presidente e direttore di Coldiretti Toscana, Tulio Marcelli e Roberto Maddè. Francesco Ciarrocchi, 49 anni, marchigiano, è al suo secondo incarico direttivo ed ha maturato importanti esperienze prima nella sua terra di origine, sia con incarichi provinciali, che regionali. “Come ho sempre fatto – spiega Ciarrocchi – anche in Maremma voglio preliminarmente conoscere bene le problematiche delle imprese che operano sul territorio, nell’ottica di crescita e sviluppo delle attività, senza perdere mai di vista quella che è la strategia nazionale di difesa delle produzioni locali e di supporto alla società, avendo ben presente il ruolo centrale della nostra agricoltura, che vogliamo dedicata al benessere del consumatore attraverso un rapporto di scambio virtuoso tra produttore e consumatore”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.