Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al Museo mostra multisensoriale per capire la preistoria ad “occhi chiusi”

Più informazioni su

GROSSETO – Si è aperta ieri, all’interno della manifestazione Pianeta Galileo al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma, la mostra multisensoriale “Non solo pane”, realizzata dall’Università di Siena con la collaborazione del Comune di Grosseto. Uno speciale percorso da esplorare ad occhi chiusi, condurrà i visitatori nella preistoria, illustrando come l’uomo si procurava e gestiva le risorse alimentari, come raccoglieva i prodotti della terra, come li preparava e conservava. Visitando questa mostra al buio, lungo il percorso il visitatore sarà invitato ad utilizzare l’olfatto, il tatto e il gusto, sensi di solito trascurati nella vita quotidiana.

La mostra è organizzata e allestita secondo le linee guida del “design for all” dall’ufficio Accoglienza disabili e servizi Dsa dell’Ateneo senese, in collaborazione con il dipartimento di Scienze storiche e dei beni culturali dell’Università di Siena , il Laboratorio dell’Accessibilità Universale di Buonconvento (LAU) E l’Interuniversity Research Center for the study and promotion of Prehistoric cultures, technologies and landscapes.

L’obiettivo dell’iniziativa è avvicinare il largo pubblico al tema dell’accessibilità universale, facendo contemporaneamente conoscere alla città e a tutti i suoi visitatori l’attenzione che l’Ateneo mette in campo per favorire il diritto allo studio degli studenti disabili. Il percorso, che offre la ricostruzione di due ambienti naturali, comprende postazioni interattive con esempi di materie prime e l’illustrazione pratica del loro utilizzo. Nella ricostruzione di un bosco sono collocate alcune delle essenze vegetali documentate in Italia centrale nel primo Postglaciale, circa 9.000 anni a.C. mentre nell’esempio di ambiente coltivato sono presenti i cereali, le leguminose e le erbacee ruderali, evidenziandone le trasformazioni più significative avvenute nel corso dei millenni. La mostra “Non solo pane” rimarrà aperta secondo gli orari del museo, fino al 30 marzo con possibilità di viste gratuite, su prenotazione.

Per informazioni: ufficio Accoglienza disabili, Università di Siena, tel. 0577-232 250, e-mail: uffdisabili@unisi.it.

E’ possibile prenotare le visite anche al Museo Archeologico e dell’Arte della maremma di Grosseto, tel.0564-488760/750/752/759.

Sito internet del Museo Archeologico: maam.comune.grosseto.it

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.