Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa della donna: iniziative, interventi e la Regione cambia la legge sulla pillola del giorno dopo

GROSSETO – 8 marzo “Festa della donna”. Sono molte le iniziative in provincia di Grosseto che questa giornata che negli anni è divenuta sempre più momento di riflessione più che di divertimento. Soprattutto in un mondo come questo, in cui i pericoli e le discriminazioni possono venire da più parti, dall’esterno, dalla famiglia, dal luogo di lavoro da internet.

Tiziana Tenuzzo – «La violenza contro le donne corre anche sui social network – dichiara Tiziana Tenuzzo, assessore provinciale alle Pari Opportunità – sono sempre più frequenti i casi di molestatori che si celano dietro falsi profili per aggredire giovani vittime. Nella giornata dell’8 marzo, mi rivolgo a tutte le donne, con particolare riguardo alle giovanissime, chiedendo di fare attenzione a ciò che pubblicano sulla rete e soprattutto di denunciare eventuali atteggiamenti sospetti da parte di potenziali molestatori».

Reana De Simone – Reana de Simone, presidente Commissione Pari Opportunità provinciale si rivolge invece direttamente alle adolescenti «Oggi è un giorno in cui vorrei dirti di alzare la testa, con orgoglio, di prendere coscienza del tuo ruolo di persona, di donna, di essere fiera delle tue peculiarità, di partecipare senza paura alla vita sociale. Non deve essere la sconfitta culturale e sociale a prevalere, ma il riscatto psicologico di un ruolo determinante e preminente: tu hai un valore unico. Il tuo ruolo nella collettività è stato sancito da tempo dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza delle Nazioni Unite. Lì puoi trovare una guida che ti ispiri e ti indirizzi nella quotidiana convivenza con gli altri. Nessuna uguaglianza può essere acquisita senza la partecipazione attiva delle giovani generazioni, fautrici dei cambiamenti culturali, precursori di una nuova struttura sociale. Il tuo ruolo di donna è nelle tue mani. Io ho fiducia».

Lucia Matergi – «Quest’anno la celebrazione in Toscana coincide con alcune significative novità sul tema della salute ed in particolare della salute di genere, inserita tra le priorità del sistema sociosanitario della Regione Toscana – afferma la consigliera regionale del Pd Lucia Matergi -. Si tratta di un parere di carattere tecnico, presupposto indispensabile per dare il via ad una legge regionale attesa dalle donne e sostenuta dalle tante associazioni impegnate sul fronte della piena applicazione della 194, una legge che a distanza di più di trent’anni trova nella diminuzione del ricorso all’interruzione di gravidanza la verifica della sua positività. Il provvedimento farà della Toscana la prima regione sensibile non solo alla tutela dei diritti di scelta delle donne, ma anche alle modalità della loro attuazione. A questo punto, occhi puntati sul Consultorio, luogo deputato alla somministrazione della pillola Ru486».

E sono molte le iniziative in tutta la provincia per questa giornata:

Scarlino – La Biblioteca Comunale di Scarlino organizza sabato 8 marzo alle ore 17 “Le radici del femminile” Riflessioni sul femminile a partire dalla lettura di una fiaba. «Un approccio diverso ad un tema quanto mai sentito ed attuale – dice l’assessore alla cultura e turismo Arianna Picci -, un momento di incontro e confronto alla riscoperta delle nostre radici».

Follonica – A Follonica i ragazzi del laboratorio “Approfondimento delle ricorrenze civili” (con i loro accompagnatori di “Spazi Ragazzi”) dell’istituto comprensivo Ex Ilva hanno scritto una lettera a tutte le donne della loro scuola prendendo spunto dal discorso di malala, la ragazzina pakistana ferita al volto dai Talebani che volevano punirla per la sua battaglia sul diritto allo studio delle bambine. «Non sempre noi apprezziamo le nostre scuole e i nostri insegnanti – affermano gli studenti -. Abbiamo molti diritti e non ci accorgiamo di ciò che abbiamo. Care “donne” presenti nella nostra scuola (a tutti i livelli): grazie per la vostra presenza. Grazie per tutto quello che fate e per quanto ci date».

Massa Marittima – A Valpiana al Centro sociale ‘Mario Grandi’ (accanto al Campo sportivo) ‘Quello che le donne oggi non dicono’. Programma della serata
20.50 Saluto di benvenuto e presentazione degli invitati – Lara Lorenzetti
21:00 L’ 8 marzo: la rievocazione storica – Mariassunta Oriente
21:15 La religione e la donna: dal vecchio al nuovo Testamento – Don Andrea (Parroco della Chiesa di S.Pietro all’Orto)
21:30 Quali difficoltà nel rapporto uomo-donna? – Costanza Soprana
21:45 Cause psicologiche delle ‘diversità’ – Dott. Giovanni Cutolo
22:00 Parità di diritti e politica – Paola Sciocchetti
22:15 La donna oggi nelle forze armate – Lara Lorenzetti
22.30 “Un esempio religioso: santa Barbara” – Piero Simonetti
22.40 Dibattito
Presentazione del libro ‘Santa Barbara di Nicomedia’ e piccola mostra fotografica con soggetti femminili-gruppo fotografico di massa marittima. Gradita la partecipazione maschile. Al termine, un rinfresco. Per info 0566/903742– 3339777614 laralori4@yahoo.it

Monte Argentario – Sabato 8 e domenica 9 marzo, si terrà uno stage antiaggressione femminile gratuito denominato “Donna in Sikurezza” ed organizzato in collaborazione con l’assessore allo sport Fabrizio Arienti, con l’assessore all’urbanistica con deleghe su Porto Ercole, Michele Lubrano, con la commissione per le pari opportunità, La Pro Loco di Porto Ercole, l’Associazione Imprenditori e Commercianti di Porto Ercole (AIPE), l’associazione “Percorso di Donna“ di Porto Ercole, la partecipazione e la collaborazione delle autorità dei Carabinieri e della Polizia Municipale del Promontorio, e patrocinato dal Comune di Monte Argentario. I luoghi del seminario saranno, sabato, la palestra delle scuole medie di Porto Ercole dalle ore 10.00 alle 12.00 e domenica la palestra del Csi “Don Bastianini” a Porto Santo Stefano dalle ore 15.00 alle 17.00.

Magliano in Toscana – Doppia iniziativa a Magliano dove l’assessore pari opportunità Eva Bonini invita le donne a partecipare a due proiezioni, entrambe alle 17: il primo film (The Help) sarà proiettato presso la saletta di via Oberdan a Magliano in Toscana. Il secondo, “We want sex, cambieremo il mondo” presso la Casa della Cultura di Montiano. L’ingresso ègratuito e riservato agli iscritti alla Biblioteca Comunale di Magliano in Toscana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.