Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ai migranti, il tema del viaggio a passo di danza

Più informazioni su

GROSSETO – Torna la danza sul palco del teatro degli Industri con lo spettacolo “Ai Migranti”, in scena martedì 11 marzo alle 21 a cure dell’Associazione Sosta Palmizi / Collettivo 320Chili. Nel pomeriggio dalle ore 14.30, la compagnia terrà un laboratorio gratuito per circa 25 ragazzi provenienti dalle scuole di danza della città. Questo appuntamento rientra nel progetto “AracneLAB”, una serie di incontri e laboratori con alcuni degli artisti di prosa e danza predenti nel cartellone teatrale della città di Grosseto. Il progetto è sostenuto dall’assessorato alla cultura del Comune di Grosseto, Fondazione Toscana spettacolo e coordinato dall’associazione Escargot.

Lo spettacolo: Il tema centrale è il viaggio, da sempre un formidabile scrigno di ispirazione. Forse perché ogni volta che facciamo una scelta partiamo in viaggio. E dunque siamo tutti migranti. Da un paese ad un altro, da un modo di vivere verso nuove abitudini, da piccole o grandi sicurezze verso l’ignoto. I cinque artisti in scena, il Collettivo 320 chili, provenienti dal mondo del circo e da esperienze eclettiche di danza e teatro, fotografano uomini in movimento, che lasciano o cercano le proprie radici camminando con esitazione verso l’Altro da sé. Non ha importanza quale sia la motivazione, non c’è spazio per il giudizio o la politica. Quello che importa sono i passi, il prima e il dopo, le rive di approdo e il mare che in mezzo tutto cambia. Il corpo è strumento di passaggio e trasformazione, la musica incalza. Tecniche circensi si sovrappongono a passi di danza, il ritmo è sostenuto, la vita non si ferma mai, incontri, abbandoni, sospensioni, scelte, ma soprattutto sogni e bisogno di sentire e sentirsi, per continuare ad andare.

Martedì 11 marzo, teatro degli Industri, via Mazzini, ore 21

Ai migranti: direzione e coreografia Piergiorgio Milano creazione ed interpretazione Elena Burani, Florencia Demestri, Piergiorgio Milano, Fabio Nicolini, Roberto Sblattero, Francesco Sgrò da un’idea di Giovanna Milano musiche originali Simon Thierrée

Informazioni: promozione.cultura@comune.grosseto.it – telefono 334 1030779

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.