Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Coni Point prepara la rinascita nel settore delle attività sportive

Più informazioni su

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Costruire sulle macerie non è mai semplice, ma il Coni Point, dopo la cancellazione dei comitati provinciali con conseguente reset, si rimette in moto dopo molti mesi passati a cercare di riemergere. Il delegato provinciale Daniele Giannini ( a destra nella foto), non si sottrae alla volontà di rimettere in moto la macchina organizzativa e tra mille insidie fissa i punti di un percorso che attinge a piene mani da un passato neanche poi così distante. Per la prima volta nella sede di via Lombardia, il nuovo comitato ritorna in parte alle origini. I fasti del passato sono ormai alle spalle, ma c’è tanta voglia di ripartire: «Ricostruire non sarà solo faticoso – precisa Giannini -, ma anche entusiasmante e divertente. Se siamo ancora qua è grazie al tessuto presente nel passato e che ci ha consentito di risollevare la situazione». Intanto è stato varato un calendario per i primi sei mesi di attività sportiva, con tante iniziative che riguardano i Comuni della provincia. Gran parte degli eventi è riservata a Castiglione della Pescaia che in questo 2014 è stato investito della carica di città europea della sport. Si punta però anche ai progetti, come quello relativo a Giocosport Sportamico che coinvolge 16 Comuni del territorio. «Un progetto attivo dal 2001 che ha dato tante soddisfazioni – spiega Giannini – e a cui tengo molto perché è un po’ una mia creatura». Il Coni Point, quindi, è pronto ad attivarsi con una nuova struttura che oltre al delegato provinciale prevede il settore amministrativo, uno staff tecnico, dei fiduciari locali e dei così detti “esperti” che si occuperanno di varie aree metodologiche.

Ma il Coni Point, come tradizione, punta molto anche sulla scuola e sui progetti come l’alfabetizzazione motoria attiva ormai da anni. «A questo si aggiungono anche i giochi sportivi studenteschi – puntualizza Fabio Massai (a sinistra nella foto) -, con grande partecipazione anche a livello provinciale». Non è un caso che Grosseto sia stata individuata come sede delle finali nazionali delle campestri studentesche, un evento in programma il 27, 28 e 29 marzo. Due i precedenti in provincia, quando le finali vennero disputate a Follonica, nel 1996 e nel 2002. Per il resto si punta molto sull’aspetto collaborativo: «Il nostro obiettivo è quello di promuovere lo sport – conclude Giannini -, la collaborazione con enti e federazioni è fondamentale. Non è semplice cambiare le cose, ma ci proveremo».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.