Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dal pesce al territorio: valorizzare il prodotto pescato sulle coste maremmane

PORTO SANTO STEFANO – Si chiude con l’evento del 7 marzo il progetto “Identificazione, promozione e valorizzazione delle produzioni ittiche fresche della pesca in Maremma Toscana”, finanziato a valere sul fondo nazionale di perequazione 2011/2012, e che ha portato alla realizzazione di un sistema integrato di azioni tese a valorizzare e promuovere la filiera ittica locale.

Il progetto ha avuto come finalità principale quella di promuovere e sostenere la diffusione della “cultura” del consumo, in Maremma, di pesce allevato e pescato in provincia; le azioni hanno coinvolto, in fasi e modalità differenti, tutti i possibili attori della filiera: dai produttori ai distributori, dalla ristorazione al consumatore finale.

Differenti anche le linee di intervento realizzate o in fase di avvio per un follow up dell’iniziativa: dalla produzione di un logo che identificasse obiettivi e valori del progetto alla realizzazione del portale www.dimaremma.it per la promozione integrata dell’eccellenza prodotto ittico locale con l’offerta turistica del territorio, dall’organizzazione di laboratori itineranti di formazione dedicati al settore della ristorazione alla stesura di un’ipotesi di documento per l’utilizzo del logo nella filiera ittica.

La complessità del progetto e l’attenzione sui processi di valorizzazione del prodotto ittico hanno portato ad una convergenza di intenti e impegni economico organizzativi da parte di vari soggetti che stanno, su diversi fronti e con diverse iniziative, lavorando sul tema: oltre alla Camera di commercio e al COAP, il progetto vede anche il coinvolgimento della Provincia di Grosseto, dei due C.A.T. delle Associazioni di categoria del commercio (ASCOM e Confesercenti), di Vetrina Toscana.

Altri numeri del progetto:

• 5 produttori tra pesca e allevamento sostenitori del progetto: COOPAM per l’allevamento, i Pescatori di Orbetello, Fratelli Manno, cooperativa la Peschereccia, cooperativa Costa d’Argento per la pesca;

• 25 chef coinvolti in 5 aree della Maremma, Pitigliano per la zona del tufo, Montenero d’Orcia per l’Amiata, Follonica per la zona costiera nord, Porto Santo Stefano per l’Argentario, Orbetello per l’area lagunare;

• oltre 30 videoricette realizzate;

• partecipazione alle 3 principali fiere di promozione dell’agroalimentare del territorio: Maremma WineFood Shire (Grosseto), Gustatus (Orbetello), Sole e Sale (Albinia).

I risultati del progetto saranno presentati venerdì 7 marzo alle 10.30 al ristorante la Fontanina di San Pietro a Porto Santo Stefano. Saranno presenti il presidente della Camera di commercio di Grosseto Giovanni Lamioni, il presidente della Provincia di Grosseto Leonardo Marras, Luca Bilotti direttore operativo del COAP, lo chef Umberto Amato che ha curato la parte della formazione culinaria, Andrea Terranzani per il portale DiMaremma.it, Maurizio Manno, Christian Guidi, Pierluigi Piro per il gruppo dei produttori. In sala ci saranno rappresentanti dei ristoratori maremmani ai quali, in primis, è rivolto il progetto: saranno loro infatti a promuovere con la propria attività il consumo e la cucina del pesce allevato e pescato in provincia di Grosseto. Durante l’evento del 7 marzo, sei chef della Maremma proporranno originali interpretazioni del pesce: Umberto Amato, Domenico Pichini, Francesco Bracali, Emiliano Lombardelli, Flavio Biserni e Paolo Santi.

L’evento è realizzato in collaborazione con Vetrina Toscana. Partecipa l’Associazione Nazionale Sommelier della provincia di Grosseto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.